fbpx

Garcia a rischio esonero: pronto Tudor se salta il francese

Garcia a rischio esonero

Garcia a rischio esonero: pronto Tudor se salta il francese

Dopo la sciagurata gara di ieri sera al Maradona tra Napoli e Fiorentina oggi è in discussione la panchina di Rudi Garcia.

Anche Aurelio De Laurentiis è contrariato per l’operato del tecnico francese e dopo un vertice con i suoi collaboratori ha deciso di concedere a Garcia una proroga a tempo per le prossime tre partite che il tecnico non dovrà fallire, a cominciare dalla nona di campionato sabato prossimo a Verona, per poi giocare in Champions League contro l’union Berlino fino ad arrivare al fatidico scontro con il Milan al Maradona il 29 di ottobre.

La gara di ieri sera contro la Viola è stato un suicidio tattico che ha inchiodato il Napoli con il punteggio di tre a uno a favore degli avversari che hanno trovato campo spianato e che sapientemente guidati da Vincenzo italiano hanno saputo gestire la partita con una squadra corta capace di bloccare il gioco del Napoli e ripartire con i suoi centrocampisti e attaccanti.

Il segreto della vittoria della Fiorentina

Il segreto di questa vittoria della Fiorentina sta nell’aver giocato con il quarto di centrocampo laddove sono state arginate tutte le iniziative da parte dei calciatori partenopei.

Alla luce di quanto successo, il presidente De Laurentiis ha ritenuto opportuno confrontarsi con il suo staff per cercare di assicurare alla squadra il progetto tecnico di difesa del titolo di Campioni d’Italia conseguito pochi mesi fa, sbaragliando gli avversari e mettendo in campo un gioco tale da essere definito, dagli addetti ai lavori, il gioco più bello del mondo.

Aurelio De Laurentiis avrebbe anche il sostituto di Rudi Garcia, si tratta del croato Igor Tudor, ex tecnico del Marsiglia.

I contatti tra la società e l’allenatore sono in corso e si aspetta il corso degli eventi per capire cosa può accadere a breve termine.

Tudor è la prima scelta ma si va verso la fiducia a tempo per Garcia

Dunque, al momento il presidente azzurro non ha ancora preso una decisione definitiva sul futuro del suo tecnico francese, ma in caso di esonero Tudor sarebbe la prima scelta.

I prossimi step sono rappresentati dall’intesa economica e capire la disponibilità dell’allenatore croato.