fbpx

Ostigard: “Il gol contro il Real? Difficile da descrivere”

Ostigard: “Il gol contro il Real? Mio cugino ha pianto per 20 minuti, è dura quando non gioco”

Leo Ostigard, in una intervista a TV 2, parla dal ritiro della Nazionale norvegese del gol al Real Madrid e del minutaggio in azzurro. Il difensore partenopeo, che ha giocato da titolare le ultime sette partite del Napoli segnando contro il Real Madrid in Champions League, ha dichiarato: “Il gol contro il Real Madrid? E’ difficile descrivere quella sensazione. E’ qualcosa che avevo in mente da bambino e che è accaduta all’improvviso.  Sugli spalti c’era anche mio cugino Jonas Raknes, è stato un fratello per me per molti anni, ho giocato tantissimo con lui. E’ crollato dopo il mio gol, ha pianto per 20 minuti”

Le motivazioni

Il difensore del Napoli ha poi  aggiunto “Quando non gioco posso annoiarmi e arrabbiarmi. Quando non posso giocare, cosa che amo così tanto, è difficile. Ma ho imparato ad affrontarlo meglio nel corso degli anni e a godermela ancora di più quando riesco a scendere in campo. Lì sono felice e do il massimo”

L’importanza della famiglia

Ha poi fatto altre  considerazioni personali sul valore che egli dà alla famiglia  ” Famiglia? Chiamo sempre a casa tutti i giorni le mie sorelle, fratello, mamma e papà, nonni e zii. Mi conoscono molto bene e vedono la differenza nel mio umore. Gestione alti e bassi? Devi essere felice quando le cose vanno per il verso giusto. Quando si ritorce un po’ contro, non sono felice. E’ così che dovrebbe essere, altrimenti mi sembra di perdere la scintilla che ho sempre avuto”.

Queste le considerazioni fatte dal forte difensore partenopeo durante l’intervista rilasciata oggi a TV2. il giocatore partenopeo di origine norvegese ha fatto coppia in queste ultime partite con il brasiliano Natan, ed insieme a lui non ha fatto rimpiangere la coppia   inizialmente partita titolare , quella costituita da Rrahmani e juan Jesus.