fbpx

Bruscolotti: Il Napoli dovrà pensare a voltare pagina. Lo spirito dovrà essere un altro

Napoli scudetto
A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Giuseppe Bruscolotti, ex capitano del Napoli. Di seguito, un estratto dell’intervista.
Una partita particolarmente aggressiva dei giallorossi?
“Si sa che la Roma gioca in questo modo molto aggressivo, fisico. Noi ci siamo fatti menare, abbiamo preso botte e gol. È un brutto momento, una squadra che non è reattiva con reparti sfilacciati. Sono veramente preoccupato, mi auguro ci sia un po’ di orgoglio. Almeno sul piano fisico si dovrebbe dare il massimo. Ormai, Garcia non c’è più e bisogna andare avanti. Bisogna voltare pagine e ciò vuol dire impegnarsi. Almeno sessanta minuti vanno fatti bene…”
Mazzari ha detto che gli azzurri hanno dominato finché hanno giocato in undici.
“Mazzarri ha visto un’altra partita! Meret ha fatto tre parate e non c’è stata nessuna conclusione in porta. Se vogliamo difendere l’indifendibile… Bisogna capire che non ci siamo…”
È una questione mentale o fisica?
“Entrambe. Sia fisicamente che mentalmente il Napoli sembra essere in stand by”
Con l’espulsione di Politano e Osimhen arriva il momento di Simeone e Raspadori.
“Bisogna aspettare che succeda questo per vedere il Cholito… Vedremo un vero centravanti di ruolo con l’argentino”
Quali sono le esigenze del Napoli in tema calciomercato?
“Non saprei dirlo, ci sono gli addetti ai lavori per questo. Il Napoli avrebbe sicuramente bisogno di un centrale d’esperienza, e non di un difensore che faccia esperienza a Napoli. Il reparto pare essere allo sbando e c’è bisogno di una guida. Anche un centrocampista di livello farebbe al caso degli azzurri”
Che gara si aspetta contro il Monza?
“I lombardi stanno facendo il loro campionato, sono un’ottima squadra. Il Napoli, però, dovrà pensare a voltare pagina. Lo spirito dovrà essere un altro. Mi aspetto che, invece di essere aggrediti, siamo noi ad aggredire. Speriamo che il tutto esaurito possa giovare alla squadra di Mazzarri”
Di Lorenzo, che è sempre stato il pilastro, vive un periodo di flessione evidente.
“Può capitare un periodo negativo. È normale che anche lui abbia bisogno di tirare il fiato. Il momento di riposare qualche turno arriva per tutti”
Il Napoli dovrà pensare anche ad un sostituto del capitano?
“C’era il ragazzo (Zanoli n.d.r) che ha grandi qualità ma che fatica a trovare spazio. Sarà un bene poterlo cedere in prestito per maturare esperienza”
L’obiettivo scudetto, ormai, è lontano?
“L’Inter sembra essere il Napoli dello scorso anno. I nerazzurri sono irraggiungibili con il vantaggio di cui godono”
Quali sono gli obiettivi degli azzurri?
“Il Napoli lotterà per il quarto posto, senza dimenticare la Supercoppa di inizio anno. Naturalmente, ci saranno anche gli ottavi di Champions da disputare. Ad oggi, il Napoli deve guardarsi dietro e non può perdere ulteriori punti. Il Napoli, però, dovrà ritrovare spirito. È una squadra fragile agonisticamente che subisce troppo l’aggressività degli avversari, come accaduto all’Olimpico”
Si aspettava un Bologna tanto vincente?
“Di solito, in un campionato c’è sempre una sorpresa. I felsinei giocano un gran calcio e meritano il quarto posto. Merito di Thiago Motta? Gestire il gruppo, la rosa e gli allenamenti è compito dell’allenatore. Accontentare tutti non è facile, c’è da creare compattezza e rapporti”