fbpx

Focus azzurro-Il modulo Mazzarri

Napoli Inter

Focus azzurro-Il modulo Mazzarri-La consueta rubrica del giorno dopo

Il modulo Mazzarri-Il Napoli vince la prima semifinale di Supercoppa contro la Fiorentina per 3 a 0, risultato che gli consente di rimanere in Arabia per giocarsi la vittoria finale. Bisogna però ammettere che il grande merito della vittoria è stato di Mister Mazzarri. Infatti il tecnico toscano è riuscito, in soli 10 giorni a rivitalizzare la squadra lenta e depressa di Torino e portarla alla vittoria contro i Viola. In pratica la comitiva Mazzarri ha giocato una partita accorta, risultando legata tra i reparti e rispolverando alcuni giocatori, che avevano dato precisi segnali di stanchezza. Ma ora addentriamoci nei meandri della partita azzurra. Puntuale Gollini che riesce da subito a tranquillizzare il proprio  comparto. Il portiere azzurro si fa apprezzare soprattutto in un paio di interventi, sulle punte fiorentine, veramente degni di rilievo.

Propositivo Mazzocchi, si riscatta dalla brutta espulsione subita a Torino, giocando una partita pregna di furore agonistico.

Splendida gara anche di Capitan Di Lorenzo, ritorna improvvisamente agli antichi fasti calcistici, ed è decisivo sia in fase di interdizione che in quella di propulsione. Tonica e reattiva la partita della coppia centrale difensiva, composta da Rrahmani e Jesus. Rrahmani conferma i miglioramenti fatti intravedere con la Salernitana, fornendo una prestazione decisamente scintillante, rispedendo spesso e volentieri al mittente sia Beltran  che Nzola. Applicato e determinato Jesus, fa a sportellate con chiunque gli passi a tiro e riesce anche a confezionare un meraviglioso assist per il Cholo, che segnando manda il Napoli in Paradiso.

Puntiglioso Marittiello Rui, che quando c’è da battagliare risponde sempre presente.

Discreta la prova del centrocampo partenopeo. Muscolare Cajuste, mette sul piatto della bilancia il suo tarantolato dinamismo, consentendo di arginare brillantemente il frizzante centrocampo fiorentino. Fenomenale Lobotka, si ricorda di essere un calciatore importante, prendendo per mano la formazione azzurra e indirizzandola al successo finale. Calciatore imprescindibile per il Napoli Mazzarriano! Estremamente utile e dinamico Politano, macina decine e decine di chilometri, costantemente al servizio della causa azzurra. Costruttivo Kvara che per il momento non ruba l’occhio nel saltare l’avversario di turno, ma gioca una partita decisamente tattica, coordinando il gioco avanzato partenopeo.

Il Modulo Mazzarri-Decisivo Simeone, Mazzarri capisce finalmente che deve farlo giocare dal primo minuto e il Cholito lo ripaga subito, realizzando una rete da centravanti vero, che apre la strada al trionfo napoletano.

Onestamente buono il supporto dei subentrati, con relativa nota di merito per Zerbin, che in 10 minuti e due gol ribalta la partita. Concludendo quindi il Napoli di Walter Mazzarri travolge inaspettatamente la Fiorentina e si andrà a giocare lunedì prossimo alle 20:00 la Supercoppa Italiana. Ma come si diceva inizialmente questo trionfo va attribuito quasi esclusivamente al tecnico toscano, che per l’occasione ha schierato un nuovo modulo, dando così nuovo brio alla squadra. Il mio consiglio non richiesto al tecnico partenopeo, è quello di lasciar stare con il 4-3-3 di spallettiana memoria e di proporre in futuro i suoi moduli, che tante soddisfazioni ci avevano regalato in passato. In sintesi Mazzarri ritorni ad essere Mazzarri! Solamente così potremo uscire da un inizio stagione da incubo e ritornar a rivedere le stelle…