fbpx

Focus Azzurro-ll fondamentale recupero di Kvara

Focus Azzurro-Il fondamentale recupero di Kvara

Il fondamentale recupero di Kvara- Il Napoli dopo aver ottenuto un ottimo pareggio in Champions contro la corazzata Barcellona, si appresta domani alle 15:00, ad affrontare in trasferta il Cagliari. Il nuovo Mister Calzona è intenzionato a schierare in terra sarda, ancora una volta il famoso 4-3-3, che tante soddisfazioni aveva dato a Mister Spalletti. La comitiva azzurra scenderà in campo domani con Meret in porta, Olivera e Mazzocchi che fungeranno da esterni bassi e con Rrahmani e Jesus a completare il reparto. A centrocampo invece giocherà come regista il lucido Mago Lobotka, mentre le due mezzale di supporto dovrebbero essere Zielinski e Anguissa. In attacco Calzona, schiererà Kvara  e Politano sulle fasce, mentre Osi sarà impiegato da centravanti puro.

La  formazione progettata da mister Calzona per il Cagliari, in questo momento storico appare la più idonea.

Bisogna però fare qualche piccolo ragionamento sui calciatori azzurri. Partiamo da Zielinski che come tutti sappiamo è in rotta con la società, perché ormai promesso sposo all’Inter. Ma comunque il polacco fino a giugno rimarrà un patrimonio della società, ed è sacrosanto farlo giocare. Soprattutto perché aldilà dei suoi  progetti futuri, rimane comunque uno dei profili più talentuosi del centrocampo napoletano. Quindi in alcune partite di rilievo andrà  assolutamente impiegato. Due parole vanno dette anche su Kvara. Il georgiano come sappiamo è in fase involutiva ormai da parecchio tempo. Dobbiamo però sempre ricordarci, che il giocatore è un talento purissimo e va solo aspettato.

Infatti anche quando ha giocato male, Kvara  ha dimostrato essere uno dei pochi a poter smuovere la dama.

Il georgiano fino ad ora ha decisamente segnato poco e fornito assist con il contagocce ai compagni di cordata, ma può esplodere da un momento all’altro. Il rilancio del Napoli dipenderà molto dal ritrovato estro di Kvara! Calzona poi si aspetta anche una grossa mano da Osimhen. Il centravanti azzurro che fino adesso ha totalizzato nove reti in stagione, è assolutamente la freccia più velenosa dell’attacco azzurro. Anche con il Barca non disputando una grande partita, Osi è riuscito ad essere determinante segnando il gol fondamentale del pareggio. Perché se Osi ritorna ad essere quello dello scorso anno, può contribuire a far brillare nuovamente le sorti del Calcio Napoli.

Il fondamentale recupero di Kvara-Un contributo di talento e verve il tecnico partenopeo lo avrà anche dai nuovi arrivati.

Infatti Mazzocchi ogni volta che ha giocato è risultato tonico e propositivo, cercando sempre di dare ampiezza alle dinamiche del gioco azzurro. Discreto anche l’apporto di Traore fino ad ora, appare lampante che non ha ancora la necessaria condizione fisica, ma è un calciatore sicuramente di talento e lo ha già fatto intravedere. Nuova linfa potrà arrivare anche da coloro che siedono in panchina. In pratica l’imprevedibilità di Lindstrom e le capacità realizzative di Simeone, qualora ritrovate, serviranno come il pane alla formazione partenopea. Concludendo quindi  a conti fatti il Napoli di Calzona, possiede ancora un enorme potenziale da poter spendere in campo. Auguriamoci solo che la squadra  lo esprima già da domani contro il Cagliari…