Canè: ”Il Napoli da tre anni combatte per il titolo. Arrivare secondi è ridicolo”

Canè

Canè: il mio ritorno a Napoli è dovuto a Luis Vinicio mentre a Dino Zoff feci un goal che ogni tanto, gli ricordo. Ancelotti è un allenatore moderno e non credevo si adattasse subito al Napoli e invece, ci sta riuscendo

In diretta a “Un Calcio alla Radio” trasmissione in onda su Radio CRC Targato Italia è intervenuto Faustino Canè, ex calciatore del Napoli per parlare di NapoliJuventus e di altro.

Queste le sue parole:

“Quando arrivai al Napoli avevo 20 anni. Domenica il Napoli batterà la Juventus. Sono tre anni che combattiamo per vincere contro la Juventus e non succede. Per me è ridicolo.

Il mio ritorno a Napoli è dovuto a Luis Vinicio mentre a Dino Zoff feci un goal che ogni tanto, gli ricordo. Ancelotti è un allenatore moderno e non credevo si adattasse subito al Napoli e invece, ci sta riuscendo. Non capisco come mai sia venuto a Napoli e per molto meno di quanto poteva guadagnare altrove.

Gli faccio gli auguri perchè sta provando a portare la squadra in un’altra direzione. Siamo superiori a tutti ma siamo lontani dalla vetta. I palloni moderni garantiscono un numero più elevato di goal rispetto alla mia epoca. Quando si faceva una doppietta, vibrava l’Italia intera perchè era un evento raro che facevano solo alcuni come Riva”. Conclude Canè.

🖨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *