fbpx

Salisburgo – Napoli, Ancelotti: ”Sofferenza nel secondo tempo. Avevamo un po’ di emergenza in difesa”

Ancelotti

Ancelotti: La partita è stata preparata bene e giocata bene, la chiave il finale della prima partita e con il gol di Milik si è chiusa la qualificazione

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ai microfoni di Sky Sport, dopo il passaggio del turno in Europa League nel match giocato contro il Saliburgo, ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Queste le parole dell’allenatore della squadra azzurra:

“45 minuti da rivedere? No, nel secondo tempo abbiamo voluto gestire troppo. Guardiamo al quarto di finale, che sarà impegnativo. Siamo stati molto bravi nel primo tempo, nella fase iniziale.

Avevamo un vantaggio talmente largo, ci sta il calo. L’obiettivo era quello di non farci schiacciare all’inizio, non dobbiamo rivedere niente. Guardiamo al quarto di finale che sarà impegnativo, siamo stati bravi nella fase iniziale. Avevamo un vantaggio abbastanza largo che giustifica il leggero calo.

Buoni segnali da Luperto e Chiriches, hanno dimostrato sicurezza. La sofferenza nel secondo tempo è stata generale. Sono molto contento, avevamo un po’ di emergenza in difesa.

La partita è stata preparata bene e giocata bene, la chiave il finale della prima partita e con il gol di Milik si è chiusa la qualificazione. Insigne? Ha sentito un fastidio nel riscaldamento, probabilmente poteva giocare e abbiamo preferito non rischiarlo. L’importante è che nel sorteggio ci sia il Napoli”.

L’obiettivo adesso diventa l’Europa League? “L’obiettivo è quello di tener duro fino alla fine, certamente in campionato non siamo ancora in una posizione tranquilla. Abbiamo avuto una battuta d’arresto contro il Sassuolo e dobbiamo riprenderci. Dobbiamo essere vigili, se non c’è il primo posto allora l’obiettivo diventa il secondo”. Conclude Ancelotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.