fbpx

Auriemma: “Ancelotti sembra in difficoltà. Insigne? Il suo patrimonio non può essere sperperato”

Scimmia a Koulibaly

Auriemma su Napoli – Atalanta, sulla stagione azzurra, su Ancelotti  e su Insigne

Durante la trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma, il Direttore ha parlato della partita Napoli – Atalanta e di quanto sta avvenendo nel campionato del Napoli, andando poi a toccare anche il tasto che riguarda il futuro di Lorenzo Insigne.

“Diciamola tutta: quando il Napoli ha perso contro l’Inter e la Juve è andata a +9, tutti avevano capito come sarebbe andata in campionato. Nelle ultime 6 partite ufficiali ci sono state 4 sconfitte, un pari con il Genoa e una sola vittoria, in casa del Chievo ultimo in classifica e poi retrocesso.

Ancelotti non mi sta piacendo a livello dialettico: mi sembra in difficoltà ora che è stato messo un po’ con le spalle al muro. Anche sulla questione Insigne: pure Koulibaly, Fabian Ruiz e Zielinski hanno giocato 3 partite di fila, perché loro non hanno riposato? Ho sempre detto che Ancelotti non andava giudicato per questa prima stagione ma sicuramente il gioco del Napoli non è all’altezza di quello dello scorso anno.

Insigne? Se De Laurentiis si incornasse, potrebbe restare a lungo. Il suo patrimonio non può essere sperperato. Qualcuno prova a buttar fuori dei nomi, come l’Atletico Madrid – che in realtà non ha mai fatto un’offerta al Napoli – oppure il Milan, che non può prendere Insigne né per il prezzo né a causa della politica rivolta ai giovani.

Se Raiola vuole fare il bene del ragazzo e del Napoli deve portarlo in un club come il PSG, che quando vuole un calciatore va a prenderlo a prescindere dal prezzo, è l’unica strada che vedo oggi. Altrimenti resterà qui”. Conclude Auriemma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.