fbpx

De Laurentiis: “James Rodriguez a Napoli sarebbe determinante!”

Carlo Ancelotti James Rodriguez

James Ancelotti

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è intervenuto ai microfoni di SkySport per parlare della trattativa relativa al trequartista colombiano James Rodriguez, pupillo di Ancelotti e sogno del patron.

Il presidente ha confermato, in esclusiva all’emittente satellitare, che il tecnico Carlo Ancelotti si sta esponendo in prima persona per portare James Rodriguez all’ombra del Vesuvio. Tuttavia chiede esplicitamente che il suo omologo al Real Madrid, Florentino Perez, venga incontro alle offerte della dirigenza azzurra.

Queste le sue parole:

Per James siamo tutti quanti ben disposti a fare dei sacrificiha esordito De Laurentiis -, però chiediamo anche al Real Madrid di farne degli altri.

Noi non abbiamo annullato la nostra attesa. Per far sì che si scongeli è necessario che il Real Madrid arrivi, magari anche più avanti, a considerare che piuttosto che avere in casa qualcuno scontento e non appagato, sarebbe meglio mandarlo a giocare da qualche parte.

Magari in prestito. Io ho letto tante di quelle baggianate… Si è detto che ho parlato con Florentino Perez, ma io non mi metto a parlare con Perez di James. Noi abbiamo Cristiano Giuntoli. Abbiamo un grandissimo agente amico di James e amico nostro – il presidente De Laurentiis si riferisce all’agente Jorge Mendes-, quindi non abbiamo bisogno di parlare con Florentino. Forse, qualora lui mi chiamasse per chiedermi delle cose, potrei rispondergli. Ma non ho mai parlato con Perez, né abbiamo accennato o negoziato tra di noi per James, come ha riportato impudentemente qualche giornalista”.

Napoli un bel regalo
De Laurentiis ha poi sottolineato l’importanza che potrebbe rivestire il club azzurro per James Rodriguez, soprattutto in considerazione della presenza di Carlo Ancelotti. “Napoli sarebbe sicuramente un bel regalo per lui. Studiandolo un pochettino da inesperto, ho notato e ho potuto valutare che James ha reso tantissimo solo in due occasioni, con Carlo Ancelotti.

Una volta al Real Madrid, una volta al Bayern Monaco. Quindi questa è una super garanzia per lui di essere appagato, di essere al centro della nostra volontà, di essere determinante sul campo e di poter regalare ai nostri tifosi qualcosa di importante.

Penso che questo lui lo abbia capito, lo abbia saputo. Perché Carlo Ancelotti ci ha parlato e ha saputo motivarlo. “Se son rose fioriranno” , si dice. Quindi stiamo tutti a vedere e ad aspettare che i tempi siano più maturi”– ha concluso il presidente del Napoli – 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.