fbpx

Ancelotti: “James lo sento spesso, speriamo arrivi. Se non arriva siamo forti lo stesso”

Napoli - Champions

Carlo Ancelotti ha concesso un’intervista ai microfoni di TV Luna, dopo l’amichevole di oggi, persa contro il Benevento.

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, è intervenuto ai microfoni di TV Luna dopo la partita persa contro il Benevento, parlando a tutto tondo, lanciando anche degli ottimi spunti di riflessione.

Un argomento caldo è quello di James Rodriguez per il quale il tecnico di Reggiolo stravede e secondo il giornale spagnolo As ci sarebbe una leggera apertura da parte di Florentino Perez.

Il presidente del Real fino a pochi giorni fa esigeva il pagamento dei 42 milioni di euro in questa sessione di mercato ed ora sarebbero disponibili, invece, a dilazionarlo. Un piccolo passo verso De Laurentiis, dal quale ora Perez si attende un ulteriore avvicinamento.
Queste le parole di Ancelotti:

La prima parte di partita è stata fatta abbastanza bene nella fase offensiva ma abbiamo sbagliato varie occasioni come l’anno scorso. Poi possiamo fare valutazioni individuali su giocatori come Gaetano e Tutino per capire se possiamo trattenere in rosa o mandarli a giocare in prestito. Callejon sta bene. I giocatori con struttura più leggera entrano prima in condizione. Dopo 7 giorni era questa la condizione che mi aspettavo più o meno, abbiamo fatto molti lavori di prevenzione. Abbiamo iniziato con pochi ragazzi, il grosso dei calciatori sta arrivando in questi giorni e in questa seconda parte alzeremo un po’ i carichi di lavoro”.

Dalla partita col Feralpi Salò ti aspetti qualcosa in più?Non mi aspetto nulla da queste partite se non una crescita. Abbiamo un’idea che va consolidata con gli allenamenti e le partite. È la stessa idea di gioco dell’anno scorso che porteremo avanti”

Manolas? “Con Koulibaly formerà una coppia formidabile. Albiol è stato un grande professore e mancherà, ma la velocità e la potenza di questa coppia difensiva ci permetterà di essere più aggressivi e di giocare più alti”.

Tattica?In fase difensiva sarà sempre 4-4-2. In fase offensiva non è mai un 4-4-2. Si può fare la costruzione con una linea di 3 con i due centrali e un terzino con un centrocampista davanti e altri cinque dietro la punta”.

Si può fare già con i giocatori già a disposizione?Sì, con qualche accorgimento proseguiremo su questa linea”.

James? “Può giocare in molte posizioni dietro alla nostra punta. È un 10 classico da centrale, ma può giocare anche da esterno anche se con la tendenza che entra in classe. C’è una trattativa in corso che sarà anche lunga. Speriamo che tutto vada bene, altrimenti restiamo forti lo stesso e cambiamo obiettivo. Con questa rosa qui e altri accorgimenti che arriveranno dal mercato si può migliorare, se uno di questi si chiamerà James Rodriguez sarà diverso. Lui può giocare in tante posizioni, è un 10 classico abituato a giocare dietro la punta o da esterno ma con la tendenza di entrare in campo. E’ un giocatore che ha molta qualità e classe. Gli ho mandato un messaggio per gli auguri. E’ un ragazzo molto serio e umile”.

Milik? “È molto importante per noi, è bravo a costruire e venire incontro. Deve imparare a essere più presente in area ma ha sicuramente le potenzialità per farlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.