fbpx

Jacobelli a tutto campo: Icardi ma anche Napoli

Il direttore di Tuttosport ha parlato dei maggiori temi d’attualità nel pomeriggio di TMW Radio durante la trasmissione Maracanà

Queste le parole di Jacobelli: “Inter? C’è stata una rottura sancita a inizio febbraio. Nel momento in cui la società decide di non portare Icardi in Cina, non c’è spazio per una trattativa. Si deve capire ora se questa mossa preluda ad una cessione. Per me ci vorrà ancora del tempo. Tutti i club interessati sanno che più trascorre il tempo, meno vale il cartellino. Il rebus Icardi-Dzeko-Higuain non si smuoverà finchè non si risolverà la questione del primo, che rimane uno dei migliori attaccanti in circolazione”.

Ma parlando dei club interessati al giocatore, Jacobelli parla anche del Napoli:

“Non credo che dipenda all’operazione James Rodriguez. In questo momento James sa di essere conteso da Napoli e Atletico. Rimane la Juve la prima indiziata all’acquisto di Icardi, ma tutto è legato alla partenza di Higuain. Il West Ham cerca un sostituto di Arnautovic e ha chiesto l’argentino. La Roma è interessata ad un prestito con diritto di ingaggio e non un obbligo. Poi l’ingaggio è molto alto”.

E non è la prima volta che il direttore si sofferma sul mercato del Napoli e sulla sua crescita

Durante la trasmissione Tutti convocati, su Radio 24 ha espresso il suo pensiero su quello che potrebbe accadere nel prossimo campionato:  “Il Napoli può essere l’anti-Juventus. È il secondo anno di Ancelotti e ha il vantaggio di non aver cambiato a differenza di Inter e Juventus. La coppia Manolas-Koulibaly è ottima. Ha preso Di Lorenzo che è stato uno dei migliori terzini del campionato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.