fbpx

Mertens-Napoli:“Una lunga storia d’amore che sembra essere giunta ai titoli di coda”

Juventus Napoli

Mertens: secondo quanto riportato dall’edizione odierna del Cds il nostro folletto belga insegue il record di goal

Il rapporto tra Mertens e Napoli è un rapporto viscerale: fatto di smorfie, balletti e frasi d’amore incondizionato.
Ciro, come tutti lo chiamano da queste parti per quella sua aria più da scugnizzo del Pallonetto  che da Belga, è stato adottato da Napoli e dai Napoletani fin da subito.

Eppure ormai sembra che questa lunga storia d’amore sia quasi giunta ai titoli di coda

Non è affatto un mistero che proprio lo scugnizzo Belga sia stato tra i fautori dell’ammutinamento post Salisburgo.
Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, non ha mancato di lesinare parole dure nei confronti di Dries Mertens prima del match di andata col Salisburgo.

Queste furono le sue parole

“Assolutamente non sono disposto a uno sforzo importante. Ritengo che ogni giocatore abbia un suo valore a seconda di dove gioca, come gioca, che età ha e quello che fa. Se poi qualcuno vuole andare a fare le marchette in Cina perché strapagato, per vivere due o tre anni di m…. è un suo problema. Non posso considerare concorrenziale la Cina, è lontana. Se invece loro la considerano vicina, questi sono problemi loro che non mi riguardano. Nella vita bisogna scegliere se lavorare contenti e fare ciò che ti piace, oppure farlo solo per soldi. Per me i soldi sono un mezzo, non un fine. Se per loro non è così, vadano pure in Cina”.

De Laurentiis, all’indomani del match contro il Salisburgo, tuttavia ha tentato un,  seppur timido, approccio nei confronti di Mertens ( da tempo un suo beniamino).
Ma già in occasioni precedenti Dries provò a farsi sentire, senza ricevere particolare attenzione.

La sensazione purtroppo è che il belga possa andare via da Napoli già a gennaio

Ma Ciro, che con questa città ha un rapporto particolare, non vuole andarsene se non dopo aver scritto la storia con il record di gol segnati.
Tante sono le squadre che fanno il filo a Mertens.
Per lui prima erano delle mere sirene inascoltate che, indubbiamente l’hanno lusingato, ma che mai sono state in grado ( almeno fino ad oggi)  di togliere dal suo cuore, la sua amata Partenope.
Purtuttavia, il clima non propriamente sereno degli ultimi tempi, ha indotto il nostro Dries a prendere in considerazione  nuovi lidi.

Tante sirene ci sono, in precedenza non erano neppure state ascoltate, ma che  ora vengono captate dal belga con maggiore intensità.

Mertens, come sottolinea il Cds è il viceré dei bomber

Ed in effetti sta appena quattro passi dietro ad Hamsik.
Il suo amico storico, che l’ha accompagnato con gli assist ma soprattutto con la sincerità di un rapporto autentico.
I due amici si sarebbero incontrati in una cena nel mese scorso prendendosi in giro. «Hai chiamato il mister per non farmi giocare».
Centodiciassette reti in duecento novantotto partite: questa è la realtà, tutto il resto sono solo chiacchiere
Ma intanto, un contratto è ormai scaduto e forse non verrà mai rinnovato, perché la Cina chiama e l’Inter osserva da vicino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 2 =