Ignasi Oliva a Radio Marte parla della sfida “Napoli Barcellona”


Ignasi Oliva a Radio Marte parla di Napoli Barcellona.

Ignasi Oliva a Radio Marte.          Il noto giornalista Spagnolo di Barcellona, è intervenuto nel corso di “Si Gonfia la Rete”, la famosa trasmissione radiofonica di Raffaele Auriemma.

Questi i passaggi principali del suo intervento a proposito della partita di Champions League: “Napoli-Barcellona sarà una bella sfida. Mai vista in gare ufficiali e sono felice che Messi finalmente andrà allo stadio San Paolo ,il tempio di Maradona. Anche l’Atalanta non va sottovalutata perché il Valencia è vero che è leggermente favorito, come il Barcellona, ma le squadre italiane sono insidiose.

La squadra di Gasperini ha dimostrato di potersela giocare contro chiunque.
Inutile dire che i giocatori del Barcellona sono fortissimi, ma non sono quelli di una volta. Messi, Griezmann, De Yong e Tre Stegen sono i big, ma l’età media della squadra sta avanzando. Il Napoli, se vuole avere qualche chance di superare il turno, deve riuscire ad intimidire il Barcellona segnando un paio di gol nella prima gara. La sfortuna degli azzurri è giocare la prima partita in casa al eSan Paolo e non la seconda. Questo di sicuro potrebbe essere un piccolo vantaggio per il Barcellona se il Napoli non blinda la qualificazione al San Paolo”.

Non si può certo dire che il Napoli quest’anno è fortunato. Il riferimento non è solo al sorteggio di Nyon di oggi pomeriggio alle 12. La stagione è nata storta già dalla prima partita di campionato con il rigore per la Fiorentina su un fallo di mano di Zielinski ai limiti dell’assurdo. Poi l’autorete di Koulibaly al 94′ contro la Juventus dopo una rimonta prodigiosa. E tanti altri episodi che hanno condizionato il risultato della partita, abbassando l’autostima dei giocatori. A tutto questo si è aggiunto un clima non proprio idilliaco tra giocatori, staff tecnico e società, culminato con l’esonero di Carlo Ancelotti. Ci sarà molto da lavorare per il nuovo tecnico Rino Gattuso.

🖨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI