fbpx

Ancelotti ha già raggiunto un accordo con l’Everton: sir Carlo torna in Premier League

Carlo Ancelotti intervista Radio Deejay

Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore dell’Everton: questo è quanto riportato dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”

Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore dell’Everton: questo è quanto riportato dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”.

Secondo l’edizione odierna della rosea, il tecnico esonerato dal Napoli, ha raggiunto la notte scorsa l’accordo con i Toffees. Ancelotti porterà con sé anche il figlio Davide e il genero Mino Fulco. Il marito della figlia Katia continuerà ad essere il nutrizionista della squadra. Il figlio, invece, non sarà il vice (come nelle esperienze di Monaco di Baviera e Napoli) perché questo ruolo sarà ricoperto da Duncan Ferguson. Il vice di Silva continuerà in questo ruolo l’avventura con la seconda squadra di Liverpool.

I dettagli del contratto prevedono che Ancelotti, compreso il suo staff, percepisca un ingaggio da 6,5 milioni di euro. La stessa cifra che percepiva durante la sua avventura all’ombra del Vesuvio. La durata dovrebbe essere annuale, con opzione per un ulteriore annualità.

Lo stop conseguente all’esonero, dunque, è durato meno di una settimana (6 giorni): ora Carlo Ancelotti, insieme coi suoi più stretti collaboratori, deve tornare a Napoli per liberarsi dal contratto che lo vincola al club del Presidente Aurelio De Laurentiis.

I pareri dei tifosi sono contrastanti sui vari social (il web è diventato il giudice supremo) sull’arrivo di Ancelotti: chi è felicissimo dell’arrivo e chi dà del bollito al tecnico di Reggiolo.

Chissà se il rapporto di cordialità che ha contraddistinto il legame tra Ancelotti ed il Presidente non lascino presagire un futuro ritorno di sir Carletto sulla panchina degli azzurri.

Data anche la durata che lega Gattuso al Napoli e Ancelotti alla seconda squadra di Liverpool, può lasciar un margine di speranza che in estate le strade si possano incrociare nuovamente. Magari liberandosi di quei pesi che hanno ostacolato l’avventura partenopea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.