fbpx

Dries Mertens: un goal da TOP 11

Dries Mertens: l’azzurro nella TOP 11 della Champions League

Dries Mertens: il nuovo re di Napoli!

Quando fai un goal al Barcellona, già ti togli una soddisfazione personale. Quando lo fai al cospetto di Messi, che per tutti è l’erede del grande Maradona(speciale intervista al regista del nuovo film) , te ne togli un’altra. Se segni, nella sera in cui, raggiungi l’amico e idolo locale Marek Hamsik, allora vuol dire che proprio hai trovato la serata perfetta della tua vita. O quasi perfetta. Perché quel 1-1 sta stretto al Napoli, più di quanto sembri.

Ma Dries Mertens quando segna, poche volte lo fa con facilità. Spesso ci mette qualità e classe. Ed eccola la parabola perfetta, arrivata da un velo splendido di Insigne e da un intelligente appoggio di Zielisnki. Quell’iperbole arcuata che nemmeno un tale Ter Stegen può prevedere. Perfetta. Potente. Squisitamente bella. Imparabile. Veloce.

E quando fai un goal così, nemmeno la UEFA può far finta di niente.

Mertens nella TOP 11 della Champions

Infatti il belga, dopo la due giorni di Coppa dei Campioni, entra dritto dritto nella TOP 11 della giornata.

Vediamo in compagnia di quali campionissimi si trova il folletto belga, talmente napoletano, da farsi chiamare ormai Ciro.

Fitta presenza di giocatori del Bayern, che a Londra fa l’impresa e taglia più di un mezzo quarto. A seguire buona la presenza anche di giocatori dell’Olimpic Lyone, che ieri ha giocato una gran partita contro la Juventus. E infine due giocatori chiave di Real-Manchester City.

Modulo prescelto: 4-1-3-2. Andiamo a vedere in quale nobile compagnia si trova Dries Mertens.

In porta Manuel Neuer del Bayern Monaco. 

La line a 4 fatta da due bavaresi e due del Lyone. A destra Dubois e a sinistra Davies. Non poteva non esserci il terzino tedesco, che prima salta l’uomo con n movimento elastico e poi offre un cioccolatino al compagno da spingere in rete. Al centro Alaba e Marcal del Lyone. Due rocce che con le buone o con le cattive hanno bloccato i propri avversari.

A centrocampo unico regista Tousart, che ha segnato alla Juve e che ha dato i tempi di gioco in tutti i novanta minuti, portando qualità e aprendo in due la difesa avversaria.

Primo esterno alto, Isco, del Real, che è l’unica nota positiva in una serata ombrosa. Pregevole il suo inserimento e il suo istinct killer sotto porta. Centralmente Kevin De Bruyne, che con i suoi strappi e con il suo rigore ha messo alla gogna il Real Madrid. A sinistra Gnabry del Bayern Monaco, che con una doppietta ha messo ko il Chelsea. Da evidenziare l’azione del secondo goal, con uno spettacolare e velocissimo uno-due con Lewandovski e la conclusione puntuale.

E davanti la coppia da sogno Mertens e Lewandovski, che con due assist e un goal suggella una prestazione mostruosa. Bellissimo il dai e vai che due volte manda al tappeto la difesa del Chelsea.

La formazione TOP 11 si va così a comporre:

  Neuer 

  Davies – Alaba – Marcal – Dubois

                       Tousart

          Isco – De bruyne – Gnabry 

           Mertens – Lewandovski 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *