fbpx

Ultras contro la ripresa: manifestazione il 6 giugno

grave lutto

Ultras contro la ripresa: manifestazione il 6 giugno

Ultras contro la ripresa: manifestazione il 6 giugno

Il Giornale oggi in edicola parla della ‘fase 3’ del calcio che pensa al futuro e a come riaprire gli stadi ai tifosi. I club puntano una riapertura degli impianti ma da parte degli ultrà arriva un muro. Il mondo del pallone pensa a stadi a capienza ridotta ma da parte del tifo sarebbe pronta una manifestazione di protesta per il 6 giugno contro la ripartenza.

Una presa di posizione forte quella degli ultras di tutta Italia che hanno deciso di darsi appuntamento al 6 giugno per una manifestazione unitaria a Roma contro chi “ha distrutto l’Italia”: non manca però chi prende le distanze da questo “ritrovo”, come gli ultrà dell’Atalanta.

I tifosi italiani hanno deciso di scendere in piazza. Appuntamento al 6 giugno per una manifestazione unitaria, in cui i colori dei vari gruppi ultrà dovrebbero essere messi da parte. Le curve d’Italia si ritroveranno nella Capitale, per il primo di una serie di appuntamenti che dovrebbe poi coinvolgere altre città. Alcune indicazioni sono arrivate in un video pubblicato su Facebook, nel quale si parla dell’iniziativa che a quanto pare è partita da alcuni gruppi organizzati del tifo delle città del nord, le più colpite dal Coronavirus.

Un discorso che riguarda sia il presente (Fase 2) che il futuro (Fase 3) della stagione tutt’ora in corso. In particolare i club starebbero già cominciando a pensare a possibili soluzioni per riaprire gli stadi al pubblico, con capienza ridotta e distanziamento fra tifosi.

Uno scenario che va di pari passo col graduale ritorno alla normalità previsto dalle fasi con le quali si sta affrontando l’emergenza sanitaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *