fbpx

Guerra Lega-Figc: i presidenti contro Gravina

Lega Serie A calendario

Guerra Lega-Figc: i presidenti contro Gravina

Guerra Lega-Figc: i presidenti contro Gravina. I club di Serie A contro la Figc. Scoppia la guerra tra le parti, motivo della contesa la scelta di procedere con playoff e playout in caso di nuovo stop al campionato. L’edizione odierna del Corriere dello Sport, nel sintetizzare quanto accaduto durante il consiglio federale, rivela anche che in caso di elezioni in Federazione la Lega non appoggerà Gravina. Le cui mosse sono state bollate da qualche proprietario come “tipiche di un caudillo”.

Le decisioni dopo il Consiglio Federale

Ha vinto il calcio, come detto ieri dal presidente della Figc Gravina dopo il Consiglio Federale in cui sono stati approvati i piani B e C in caso di nuovo stop al campionato. Ma per i presidenti di Serie A ha vinto solo Gravina e proprio per questo fino a tarda sera ci sono state lunghe telefonate in cui hanno affermato di essere pronti a dare battaglia in caso di elezioni Federali, come riporta oggi il Corriere dello Sport.

Quello che lascia più perplessi è stato il comportamento del presidente Gravina. A una manciata di ore dal Consiglio Federale ci sarebbe infatti stata una telefonata tra Cairo e Gravina. Telefonata che non sarebbe finita nel migliore dei modi.

Anche per questo motivo, sostengono in via Rossellini, la condotta del numero uno della Federcalcio è stata “vendicativa”. Tra i presidenti c’è chi ha parlato di “abuso di potere”, chi di “cambio format che porterà a una carneficina”. Di certo tra oggi e domani ci sarà un consiglio di Lega. Nel quale dovrà essere ratificato il cambio di regolamento per non giocare i supplementari nelle semifinali di Coppa Italia. Ma chiaramente il discorso scivolerà anche su quello che è successo ieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 15 =