fbpx

La rivolta social dei tifosi per le nuove maglie: impazza l’hashtag #boicottaLete

E’ partita una protesta online contro le nuove maglie del Napoli, anticipate ieri, ritenute brutte dalla stragrande maggioranza dei tifosi

 

E’ partita una protesta online contro le nuove maglie del Napoli, anticipate ieri, ritenute brutte dalla stragrande maggioranza dei tifosi

Le nuove maglie verranno presentate, come consuetudine, in ritiro, ma fanno discutere gli scatti trapelati e che da ieri circolano sul web e sui social. La nuova maglia senza toppe (come da regolamento, quest’anno), ma con la scritta Lete che resterebbe in rosso sposandosi male con gli altri colori. Anche per questo non manca il malumore tra i tifosi. Che si attendevano la scritta in bianco o almeno in blu, come tra l’altro è rappresentato il logo originale Lete.

Sono subito partiti su Twitter gli hashtag #OutLete #BoicottaLete che raccolgono centinaia di messaggi, ma anche sulle pagine del club e dello sponsor, su Instagram e Twitter, si leggono messaggi di protesta per un rosso che finisce per rovinare la maglia ed una situazione che non capita per quasi nessun altro club.

“Una sciagura”, “non ne possiamo più, rovinata un’altra maglia”, “che vi costava farla bianca, che si legge anche meglio?” e “l’unico sponsor che non si adegua al colore della maglia“: sono i messaggi ricorrenti dei tifosi azzurri. Addirittura non manca qualcuno che spera in un dietrofront: “Siete ancora in tempo per cambiare!”.

Di seguito il tweet subito diventato virale:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *