fbpx

Helen McCrory, morta l’attrice inglese star di «Harry Potter»

Helen McCrory

È morta Helen McCrory, l’attrice inglese che interpretava Narcissa Malfoy, madre di Draco nella saga del maghetto Harry Potter e Polly Gray nella serie tv Peaky Blinders.

 

Come riportato da Repubblica Helen Mc Crory aveva 52 anni ed era malata di cancro. Ha dato l’annuncio sui social il marito, Damian Lewis, attore visto in serie tv come Homeland e Billions.



“Ho il cuore spezzato nell’annunciare che dopo un’eroica battaglia contro il cancro, la bella e potente donna che è Helen McCrory è morta pacificamente a casa, circondata da un’ondata d’amore da parte di amici e familiari. È morta come ha vissuto. Senza paura. Dio, la amiamo e sappiamo quanto siamo fortunati ad averla avuta nella nostra vita. Ha illuminato ogni cosa. Va’ adesso, Piccola, in cielo e grazie”.

Helen era sposata con il collega attore dal 2007 e condivideva con lui due figli: Manon, di 14 anni, e Gulliver, 13.

Nella sua carriera ha interpretato Cherie Blaire nel film The Queen con Helen Mirren, ha partecipato alla serie Life insieme al marito ed è stata nuovamente Cherie Blair nel 2010 per I due presidenti. Nel 2011 è stata diretta da Martin Scorsese in Hugo Cabret ed è apparsa nel film di James Bond Skyfall. La carriera è stata divisa tra teatro, cinema e tv, nel 1995 era stata insignita del Shakespeare Globe Awards.


Il pubblico del piccolo schermo ha imparato a conoscerla nel ruolo di Polly Gray nella serie tv “Peaky Blinders”, in Italia trasmessa su Netflix. Tra i film che ha interpretato ci sono “Il conte di Montecristo” (2002) di Kevin Reynolds, “Casanova”, “L’angelo della morte” e soprattutto “The Queen – La regina”, del 2006, in cui ha interpretato Cherie Blair.


Come riportato da Repubblica Tra i primi a porgere le condoglianze alla famiglia e a ricordare l’attrice la scrittrice inglese J.K. Rowling che scrive: “Sono devastata dalla notizia della morte di Helen McCrory, straordinaria attrice e donna meravigliosa che ci ha lasciato veramente troppo presto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 1 =