fbpx

Radio Punto Nuovo- D’Amore, ASL Napoli: “Brasile-Argentina dimostra che il lavoro su Juve-Napoli fu corretto”

Lazio Torino 3 0 a tavolino

Antonio D’Amore, direttore dell’ASL di Napoli che sospese Napoli-Juventus, a Radio Punto Nuovo ha parlato del caso Brasile-Argentina

Antonio D’Amore, direttore dell’ASL di Napoli che sospese Napoli-Juventus, a Radio Punto Nuovo ha parlato del caso Brasile-Argentina.

Il direttore dell’ASL sostiene che la decisione dello scorso anno di rinviare Juve-Napoli fu corretto, alla luce di quanto accaduto la scorsa notte con Brasile-Argentina.

Queste le sue parole:

Ci sono vari calciatori del Napoli che devono tornare da zone rosse, secondo il protocollo inglese non potrebbero giocare, verrà sospesa Leicester-Napoli? Non è una domanda che deve rivolgere a me ma alle autorità inglesi. Penso che tutti i giocatori siano vaccinati e quando rientrano da zone rosse deve essere applicato il protocollo per i lavoratori. In Europa penso che la situazione si debba risolvere così.

Alla luce di quello che è successo a Rio de Janeiro, le autorità potevano essere meno teatrali? Sicuramente sì, potevano risparmiare l’entrata in campo anche perché la situazione è esattamente diversa ad un anno fa. Questa è la dimostrazione che lo scorso anno il nostro comportamento fu corretto sul caso Juve-Napoli: non ci siamo mai pentiti. Ci deve essere un attenzione maggiore, stiamo uscendo da un campionato in cui si è giocato a porte chiuse e vedere ieri in Svizzera-Italia nemmeno un tifoso senza mascherina è molto grave.”