fbpx

Victor Osimhen: “Salta il Legia. In dubbio anche per il Verona”

Napoli Verona

Victor Osimhen: “Salta il Legia. In dubbio anche per il Verona”

Victor Osimhen non ha ancora recuperato dall’infortunio occorsogli: la contrattura del gastrocnemio destro.

La sua assenza dovrebbe prolungarsi almeno per altre due partite, contro il Legia in EL e contro il Verona in campionato, per poi tornare in presenza contro l’Inter a Milano il 21 novembre.

Del centravanti del Napoli ne parla oggi l’edizione della Gazzetta dello sport.

Osimhen torna già col Verona? Così titola l’edizione odierna della Gazzetta dello sport nell’articolo dedicato alle condizioni fisiche dell’attaccante nigeriano del Napoli –Una contrattura, al gastrocnemio destro. Che è un muscolo del polpaccio, uno dei cosiddetti gemelli. Niente di grave, ma Victor Osimhen oltre ad aver saltato la partita di ieri a Salerno, sicuramente non partirà per la trasferta in Polonia di Europa League contro il Legia e rimane in forte dubbio per la gara di domenica prossima al Maradona contro il Verona.

Insomma Spalletti dovrà pensare ad altre soluzioni in attesa del recupero del suo goleador. E si è visto a Salerno quanto sia complicato andare in gol per il Napoli senza il proprio riferimento offensivo”.

Lo staff medico monitora Osimhen

Lo staff medico azzurro monitorerà le condizioni del giocatore e valuterà se ci saranno dei miglioramenti in occasione della sfida di campionato contro il Verona (domenica, ore 18:00).

Il Napoli senza Victor in squadra, si è visto ieri sera contro la Salernitana, è una squadra lenta, incapace di creare vere e proprie azioni da gol. Ancora una volta c’è voluto il guizzo di Luciano Spalletti per condurre in porto una partita difficile e delicata, esattamente come la stampa aveva presentato questa partita alla vigilia.

Luciano Spalletti incide su Salernitana Napoli

Al 60′ l’allenatore toscano manda in campo Elmas e Petagna in sostituzione di Mertens e Lozano e dopo un minuto il centravanti ex Spal colpisce la traversa con un colpo di testa, sulla cui successiva ribattuta, la palla finisce a Zielinski che ribadisce in rete siglando l’1 a 0.

A questo punto la partita si infervora e quando l’arbitro espelle Kastanos per fallo su Anguissa, i salernitani mettono in campo cuore ed energia per tentare di riportare in parità le sorti dell’incontro.

Ribery il faro della squadra granata suona la carica e i suoi compagni mordono le gambe dei napoletani con un ritmo incessante imposto all’incontro.

Al 76′ viene espulso anche Koulibaly e si pareggia così il numero di calciatori in campo, ma non il risultato che rimane sull’1 a zero finale per la gioia dei napoletani, primi in classifica in condominio con il Milan a 31 punti.