fbpx

Sarri a DAZN: “Il calcio moderno non lascia spazio al divertimento, io tra un paio di anni smetto”

sarri

Sarri a DAZN: “Il calcio moderno non lascia spazio al divertimento, io tra un paio di anni smetto”

 

 

 

 

 

 

 

Sarri a DAZN: “Il calcio moderno non lascia spazio al divertimento, io tra un paio di anni smetto. Rinnovo? Sento prima il mio avvocato”

 

 

 

 

 

 

 

Dopo la vittoriosa trasferta di Venezia, il tecnico della Lazio Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni dell’emittente DAZN, commentando tra le altre cose il processo del cambiamento del calcio moderno, secondo il tecnico di Figline Valdarno, non lascia spazio al divertimento ma solo al lavoro.
Si è parlato anche del tema rinnovo, che lo vede coinvolto in questi giorni tra le notizie relative alla Lazio. Maurizio ha ammesso che se dovesse arrivare lui firmerebbe, ma prima deve sentire il suo avvocato.

 

 

 

Di seguito le parole riportate dell’intervista di Maurizio Sarri a DAZN:

 

Nelle ultime 4-5 partite abbiamo avuto qualche battuta d’arresto ma ci sono state sensazioni diverse. Ci manca non avere la settimana di allenamento, facciamo solo preparazione-routine-scarico, ma questo è il calcio moderno, con poco spazio per il divertimento. Non è un problema che riguarda me, tra un paio d’anni smetto e resterà a voi guardare questo calcio.

Se domani firmo il rinnovo? Non lo so, se mi arriva lo firmo (ride, ndr). Devo sentire il mio avvocato, ma giorni prima di una partita non parlo di queste cose