fbpx

Dal Covid all’attacco russo: per favore non giochiamo più Napoli-Barcellona!

Barcellona napoli

Macabra coincidenza ogni volta che Napoli e Barcellona si affrontano: dalla minaccia Covid all’attacco russo in Ucraina…

Dal Covid all’attacco russo: per favore non giochiamo più Napoli-Barcellona!

E no, questa volta il giorno dopo Napoli-Barcellona, non si riesce a parlare di calcio o comunque il calcio, questa volta, fa da sfondo a qualcosa di ben più grave.

L’attacco della Russia alla capitale ucraina Kiev tiene in apprensione il mondo intero con venti di guerra che soffiano sull’ Europa.

Le bombe su Kiev e sull’ Ucraina sono attentato alla libertà e minacce di una guerra ben più grande che tra due nazioni in lotta per il Donbass dall’ aprile 2014.

E cosa c’entra Napoli-Barcellona? La macabra coincidenza che porta con sè la sfida tra le ex squadre di Maradona è quella di essere sempre il preludio a qualcosa di tragico.

Febbraio 2020 – Febbraio 2022, Napoli-Barcellona diventa spartiacque storico.

Esattamente due anni fa gli azzurri sfidarono, sempre a Fuorigrotta, la squadra catalana: erano gli ottavi di andata di Champions League e il mondo, distrattamente, era minacciato da un nuovo virus proveniente dalla Cina.

Gli stadi erano ancora pieni, un match di tale fascino fece registrare il tutto esaurito nell’allora stadio San Paolo. All’ esterno dell’ impianto napoletano si parlava di Coronavirus e delle possibili conseguenze che questo avrebbe portato in Europa e nel Mondo intero.

“Vabbè solita sperimentazione di virus da laboratorio, in Cina succede praticamente sempre”, “Ma perchè i cinesi mangiano di tutto, è normale che poi si ritrovano a fronteggiare nuove malattia! Ma come per l’aviaria e per la Sars, pure stavolta a noi ci toccherà poco o nulla!”; queste più o meno le discussioni tra tifosi. Nessuno però poteva immaginare che pochi giorni dopo la super sfida di Champions stava cambiando tutto.

All’ inizio di marzo lo stato d’emergenza: tutti chiusi in casa e eventi sportivi fermati a tempo indeterminato. Napoli-Barcellona del 25 febbraio 2020 fu l’ultimo match “normale”: il Covid stava mettendo in ginocchio l’ intero Pianeta.

Lo stesso match (stavolta in Europa League), in una macabra coincidenza, sembra chiudere il cerchio: il Covid sta allentano la stretta (dopo due anni) ma un’altra minaccia preoccupa.

La Russia che attacca di notte la vicina Ucraina potrebbe provocare ben più gravi conseguenze rispetto al virus cinese.

Questa volta, forse anche per scaramanzia, nessuno parla, nessuno prende sotto gamba la situazione. Napoli-Barcellona diventa ancora una volta antipasto a qualcosa di terribilmente spaventoso.

Covid e attacco russo: se queste sono le conseguenze di Napoli-Barcellona, per favore, non giochiamola più!

Per la serie “non è vero ma ci credo”, Napoli-Barcellona porta con sè crisi internazionali. Prima il Covid ora la guerra: ma se le conseguenze sono queste, oltre alla batosta sportiva, evitiamo di calendarizzare questa gara!

Ovviamente si scherza ma la coincidenza resta e la paura è tanta: la Terra non è pronta, dopo due anni di pandemia, ad affrontare una guerra come questa che si sta paventando.

Le scene che da qualche giorno arrivano dall’ Ucraina sono un colpo al cuore. Che i potenti della Terra abbandonino logiche troglodite, si è sempre in tempo per recuperare il senno.