fbpx

Mercato e dintorni-Napoli impazza il Toto-allenatore

Mercato e dintorni-La consueta rubrica sul calciomercato

Ormai a Napoli impazza il toto-allenatore. Negli ultimi giorni è saltata la bollente pista Italiano della Fiorentina, perché il suo presidente ha asserito, che il tecnico rimarrà al club viola anche nella prossima stagione. Quindi continuano a rimbalzare sul tavolo del mercato i nomi più disparati. Le ipotesi che rimangono ancora in piedi sono quelle che portano soprattutto a Luis Enrique e Roberto Mancini. Luis Enrique che sembra per il momento non essersi ancora accordato con nessun Top Club inglese, campionato a cui piacerebbe partecipare a Enrique come allenatore, può essere ancora considerato un potenziale allenatore del Napoli per il prossimo anno. Ma come si sa il suo ingaggio è estremamente oneroso. Altro nome caldo è sicuramente quello del C.T. della nazionale Roberto Mancini. Il tecnico di Jesi però si svincolerebbe solamente nel 2024, perché vuole assolutamente concludere prima il suo ciclo con la nazionale, per poi prendere in considerazione di tornare ad allenare nel campionato italiano. Altro nome ancora in auge per la sostituzione di Spalletti è senza dubbio quello di Rudi Garcia, reduce dalla sua ultima esperienza in Arabia con Al-Nassr. Si parla di una cena del tecnico spagnolo fatta con il Patron De Laurentiis alcune sere fa a Roma. ADL avrebbe pensato al profilo di Garcia soprattutto perché grande fautore del modulo 4-3-3, che tanto piace all’ambiente napoletano e che darebbe soprattutto un segno di continuità con il tecnico precedente. Al momento però Garcia non sembra l’allenatore più vicino alla panchina del Napoli. Altro profilo tecnico decisamente interessante è quello di Galtier, l’allenatore del PSG ormai prossimo a lasciare la Ligue. Ma anche in questo caso non ci sono assolutamente conferme.  Notizie dell’ultima ora portano invece all’allenatore della Salernitana Paolo Sousa. Infatti il tecnico portoghese e il presidente De Laurentiis si sono incontrati in settimana, per cercare di capire se ci sono i presupposti perché Sosa, possa diventare il prossimo allenatore del calcio Napoli.  Però se i due profili professionali si accordassero, Dela dovrebbe pagare la clausola rescissoria, che corrisponde a un milione di euro. Sosa sembra aver preso qualche giorno di tempo per riflettere sul proprio futuro. Ma sembra ormai chiaro a tutti che ADL voglia chiudere al più presto per la nomina del nuovo allenatore. Conoscendo il Presidente non si escludono clamorosi colpi di scena.