fbpx

Napoli Lazio 1-2, le pagelle. Black out azzurro nel secondo tempo

Napoli Lazio 1-2, le pagelle. Black out azzurro nel secondo tempo

Napoli e Lazio sono scese in campo al Diego Armando Maradona per la terza giornata di Serie A. La partita si è conclusa con il risultato di 2-1 in favore degli ospiti.

Gli uomini di Rudi Garcia, dopo la vittoria contro il Sassuolo, sono costretti ad arrendersi contro i biancocelesti di Maurizio Sarri.

Napoli Lazio, le pagelle

Meret 5,5 – Forse stasera poteva fare qualcosina in più. Forse.

Di Lorenzo 6 – Instancabile. Ha abituato talmente bene che l’errore al 34’ a momenti spaventa anche l’arbitro. Sempre con un occhio rivolto verso lo scomodissimo cliente (Zaccagni).

Rrahmani 5,5 – Sul gol non accorcia, ma nessuno può aspettarsi quella giocata. Rectius: quelle giocate. Nel secondo tempo non c’è più filtro in mezzo al campo e ne risente.

Juan Jesus 5,5 – Si frappone tra Felipe Anderson e il secondo gol ospite, poi un altro paio di interventi provvidenziali. Nella ripresa, però, vede gli avversari arrivare da ogni dove.

Olivera 5 – Sorpreso sul gol, quando subisce tunnel su una palla visionaria di Felipe Anderson, di cui subisce le giocate per tutto il match.

(Mario Rui 5,5 – Entra nel momento peggiore dei suoi)

Anguissa 5,5 – E’ diventato il secondo regista, mansione che svolge alla Zambo. Ma nella ripresa appare stanco, come molti dei suoi compagni, e si aprono praterie per gli uomini di Sarri.

Lobotka 6 – A volte imposta, altre volte no. Spesso agisce da regista, ma altre volte va in aggressione (a fine primo tempo crea una palla gol in questo modo). Il Lobo targato Garcia è ancora da scoprire.

Zielinski 6,5 – La riprende lui, dopo pochi secondi da quello che sarebbe potuto essere il colpo del ko, al primo tiro in porta della Lazio.

(Simeone s.v.)

Osimhen 5,5 – Cerca di pungere senza successo. Poche le occasioni nelle quali mostrare le sue qualità. Imbrigliato nella morsa della coppia centrale avversaria.

Politano 6 – Tanta quantità al servizio della squadra.

(Lindstrom 5,5 – Porta vivacità. Al 95’ ha sul piede la palla del pareggio, ma spara alto)

Kvaratskhelia 6 – Numeri e guizzi nei primissimi minuti. Sfiora il gol con una bordata da fuori al 20’. Cala vistosamente nella seconda parte di gara.

(Raspadori 5,5 – Non incide)

All. Garcia 5 – La partita è evidentemente preparata bene se a fine primo tempo il computo dei tiri in porta è 17 a 3. Ma creare tanto e non finalizzare a dovere è comunque un aspetto su cui riflettere. Nella ripresa, troppi vuoti in fase difensiva: la squadra perde le distanze.