fbpx

Genoa Napoli 2-2, le pagelle. Brutto Napoli a Marassi: Raspadori e Politano la riprendono nel finale

Convocati ritiro napoli dimaro garcia

Mr. Rudi Garcia

Genoa Napoli 2-2, le pagelle. Raspadori e Politano la riprendono

Genoa e Napoli sono scese in campo per la quarta giornata di Serie A. Il match del Luigi Ferraris si è concluso con il risultato di 2-2.

Dopo la sconfitta del Diego Armando Maradona contro la Lazio, gli uomini di Rudi Garcia non vanno oltre il pari a Marassi.

Genoa Napoli, le pagelle

Meret 6 – Al 39’ devia in angolo un tiro insidioso di Retegui. Nulla può sui due gol dei padroni di casa.

Di Lorenzo 6 – A tutto campo. Sfiora la rete del vantaggio dopo un astuto taglio senza palla: sulla traiettoria della conclusione c’è Bani.

Ostigard 6 – Prende il posto di Rrahmani e lo fa senza sfigurare. Prende qualche rischio.

Juan Jesus 5,5 – Bene all’inizio sul pericoloso Retegui. Perde Bani sull’angolo del vantaggio rossoblu.

Mario Rui 5,5 – Insolitamente impreciso.

(Olivera 6 – Fa il suo)

Anguissa 5,5 – Dai primi tocchi sembra che le gambe non girino a dovere. Riceve una spinta da De Winter sul gol dell’1-0, ma uno della sua stazza ha l’obbligo di far valere il fisico.

(Raspadori 6,5 – E’ lui a lanciare l’assalto con un gran sinistro sotto la traversa)

Lobotka 6 – Nessun errore. Eppure non riesce ad illuminare.

(Cajuste 6 – Entra e confeziona il passaggio per il gol della speranza)

Zielinski 6 – Si spegne dopo i primi minuti. Nel finale partecipa all’assalto e tira fuori l’assist per il pareggio.

Elmas 5,5 – Rimedia ingenuamente un giallo-record dopo 14 secondi. Partita inevitabilmente condizionata.

(Politano 6,5 – Porta vivacità. Poi all’84’ il gran gol al volo per il 2-2)

Osimhen 5,5 – Gli arrivano pochi palloni. Ma quei pochi giocabili non resteranno certo impressi nella memoria.

Kvaratskhelia 5,5 – Dopo un inizio in sordina, con due fiammate fa ammonire due avversari nel giro di pochi secondi. Ci prova senza convinzione nella ripresa. Esce stanco.

(Zerbin s.v.)

All. Garcia 5 – Concludiamo il primo tempo con zero tiri in porta: un dato che spiazza, viste le statistiche dello scorso anno. E’ un Napoli senza idee, sul quale il tecnico dovrà lavorare. Il pareggio agguantato nel finale non basta a mascherare i limiti della prestazione