fbpx

Il Napoli sbanca l’Olympiastadion

Raspadori

Il Napoli sbanca l’Olympiastadion

La formazione iniziale

Il Napoli si presenta in campo con Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Natan, Mario Rui; Cajuste, Lobotka, Zielinski; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia. Ancora una volta Garcia sorprende tutti schierando in attacco Raspadori invece di Simeone, mentre per il resto la formazione si rivela quella ipotizzata alla vigilia.

La partita

Il Napoli vince una gara molto complicata,  l’Union Berlino parte forte e raccoglie 2 tiri dalla bandierina nei primi minuti ma già dal 10′, quando si accende Kvaratskhelia che subisce un fallo da Trimmer con conseguente ammonizione per il giocatore tedesco, il Napoli prende le misure agli avversari che da quel momento fanno ben poco, tranne quando al 24’quando segna Haberer su passaggio di Fofana, ma il goal viene annullato  per posizione irregolare di quest’ultimo.

Al 27′ c’è una gran giocata di Kvara che salta 2 avversari ed entra in aria, ma poi viene anticipato in calcio d’angolo da Khedira, poi dopo qualche minuto ci prova Raspadori che però è anch’egli stoppato da Khedira.

Il Napoli nel finale si espone a due contropiedi della squadra tedesca con Khedira prima e con Fofana dopo, a cui si oppone Meret, ed il primo tempo termina in parità.

La ripresa

All’intervallo Garcia sostituisce  Cajuste ( prova opaca la sua) con Elmas, e la squadra azzurra prende il campo con maggiore autorità anche perchè si accende Kvara: il georgiano ha alcuni spunti dei suoi che provocano anche l’ammonizione di  Haberer per fallo ai suoi danni.

Proprio da una sua fantastica giocata nasce al 65′ il goal di Raspadori, che lui serve dopo aver puntato e saltato Trimmer.

Le sostituzioni

Dopo il goal Garcia provvede ad alcune sostituzioni, infatti  al 70′  entrano Simeone e Oliveira al posto di Raspadori e Mario Rui.

L’Union di contro mette dentro Laidouni, Kral e Behrens per  Aaronson, Khedira e Fofana prima e poi pochi minuti dopo inserisce anche Touasart e Volland al posto di Haberer e Doekhi, togliendo così un difensore ed inserendo un attaccante.

All’ 81′  i tedeschi sono ad un passo dal pareggio  con un colpo di testa di Knoche che esce  di pochissimo.

Garcia allora inserisce prima Lindstrom per Politano e poi Ostigard a centrocampo al posto di Kvara. Il Napoli non corre più rischi e l’arbitro, dopo 5 minuti di recupero fischia la fine della gara.

Il Napoli conquista 3 punti importantissimi in chiave qualificazione agli ottavi.