fbpx

Del Genio: al Napoli mancano gli automatismi

Paolo Del Genio

Esclusiva – Del Genio: al Napoli mancano gli automatismi

Durante la trasmissione “UANM Che Napoli”  condotta da Roberto Stanzione  è intervenuto Paolo Del Genio. Di seguito un estratto del suo intervento:

Sulla gara con l’Inter

“Non possiamo sapere come finiva se non c’erano gli errori arbitrali che ci sono stati sullo zero a zero e sull’ uno a zero, quindi non sul tre a zero per l’Inter, laddove avremmo potuto dire che ci sono stati degli errori arbitrali ma non hanno influito sul risultato. Quando arrivano sullo zero a zero o sull’uno a zero molto probabilmente hanno influito sul risultato. Poi l’Inter veniva fuori lo stesso e vinceva lo stesso, però intanto annulla e dai il rigore e cambiano un pò di cose”

Sui problemi difensivi del Napoli

Stanzione: Paolo, ci sono stati dei miglioramenti dalla gestione Garcia alla gestione Mazzarri soprattutto sul possesso palla, ma continuano problemi in fase difensiva, troppi uomini lasciati liberi di entrare in area di rigore. Abbiamo visto il goal di lookman con l’Atalanta, Bellingham con il Real Madrid, anche con l’Inter il goal di Thuram, il goal di Barella: secondo te è solo per l’assenza di Kim che il Napoli sta soffrendo in questa stagione o comunque c’è qualcosa che non va negli automatismi quest’anno?

” Mah, io sono più sugli automatismi perchè con l’organizzazione si può assolutamente sopperire all’assenza di un giocatore forte come Kim perchè non abbiamo oggi un giocatore forte e veloce come lui, però con l’organizzazione si può fare moltissimo nel calcio, quindi io credo che la cosa principale oggi sia il fatto che abbiamo buttato al vento mesi e mesi di lavoro perchè il Napoli per tre-quattro mesi non ha lavorato nella maniera adeguata ed è andato questo quasi a distruggere tutto il lavoro che è stato fatto l’anno scorso.

Ora non è facile, con tutta la buona volontà e le buone idee che ha Mazzarri, arrivare e dare ai giocatori tutte le certezze che avevano l’anno scorso. Ci sta provando il mister e quindi dobbiamo dargli assolutamente tempo, però è chiaro che quattro mesi fatti male, non dico le partite ma il ritiro precampionato, gli allenamenti. Non lo dico io ma gli stessi giocatori che hanno detto con una forma elegante che finalmente si stanno allenando e finalmente stanno in campo come piace a loro, cioè una forma elegante per non attaccare Garcia e per dire con Garcia non stavamo facendo ciò che ci piace e sappiamo fare”