fbpx

Focus azzurro-Napoli:Cagliari-La Classe dei Campioni

Napoli Barcellona

Focus azzurro-Napoli:Cagliari-La Classe dei Campioni-La consueta rubrica del giorno dopo

La Classe dei Campioni- La comitiva Mazzarri vince per 2 a 1 in casa contro il Cagliari e si assesta nei quartieri alti della classifica italiana. Il Napoli ha giocato una discreta partita tutta fatta di tecnica e caparbietà, che gli ha consentito di portare a casa il risultato, grazie soprattutto alla classe di due campioni ritrovati, quali Osi e Kvara. La cura Mazzarri sembra funzionare, la formazione azzurra riemerge dall’oblio dove era precipitata e  riprende brillantemente la sua corsa nel torneo. Ma ora soffermiamoci sul contributo dei calciatori azzurri. Positivo Meret che si fa apprezzare per un prodigioso intervento su una pericolosa incursione del cagliaritano Nandez, che salva di fatto la partita. Ondivaga la gara degli esterni bassi Di Lorenzo e Natan. Il Capitano gioca una discreta partita risultando propositivo in entrambe le fasi e sembra ormai avviato al pieno recupero. Mediocre invece la gara del brasiliano Natan, che soffre in maniera esponenziale il nuovo ruolo di terzino. Il difensore non riesce mai ad attaccare lo spazio come vorrebbe mister Mazzarri, che per tutta la partita si sgola invano.

Timida e confusionaria la prova della coppia centrale difensiva formata da Rrahmani e Jesus.

Rrahmani continua difensivamente a balbettare, si fa spesso e volentieri saltare dalla velocità degli attaccanti cagliaritani, mettendo in difficoltà la squadra. Tonico Jesus che si fa rispettare sulle palle alte, ma si fa  però anche anticipare seccamente da Pavoletti, nell’occasione della rete del Cagliari. Valida la prova del centrocampo partenopeo. Diligente Zambo-Anguissa, eregge la solita diga a centrocampo, intimidendo con la sua presenza il comparto avversario. Zambo appare però ancora troppo lento, in fase d’impostazione della manovra offensiva. Ordinato Cajuste che riesce a regalare alla formazione napoletana la sua cifra di sprizzante gioventù e puntuale applicazione.

La Classe dei Campioni-Raffinato come sempre il Mago Lobotka, che dirige la squadra con la solita maestria, riuscendo anche a dare il suo contributo in fase di copertura.

Volitiva e spumeggiante la partita della linea avanzata. Elettrico Politano, continua spina nel fianco della difesa rossoblu. L’esterno offensivo sta attraversando una delle fasi più brillanti di tutta la sua carriera! Rigenerato Kvara che reagisce splendidamente a qualche critica di troppo piovuta nelle ultime settimane. Il georgiano segna la rete che ci regala la vittoria, facendo poi marameo ai soliti detrattori. Devastante Osi che sta ritornando ai livelli eccelsi che il suo DNA gli impone. Il centravanti segna la prima rete azzurra elevandosi come un  airone e confeziona anche  l’assist al bacio per il gol di Kvara, che regala a Napoli i fatidici tre punti. Discreto il contributo dei subentrati, con particolare menzione di merito per Marittiello Rui, che riesce finalmente a far funzionare la  corsia di sinistra partenopea. Concludendo il Napoli vince la sua seconda partita consecutiva, risorgendo così da un periodo decisamente buio. Adesso ci aspettano gli incontri alquanto delicati con il Frosinone in Coppa Italia per il passaggio ai quarti e la gara in campionato contro l’antagonista Roma. Saranno crocevia fondamentali per capire le reali possibilità della formazione azzurra. Ci sarà poi il tempo per parlare di mercato a Gennaio, perché onestamente soprattutto in fase difensiva qualche innesto andrà fatto. Ma per adesso godiamoci il momento, cercando di vincere il più possibile, per ritornare velocemente nel salotto buono del torneo italico…