fbpx

Longhi: Insigne potrebbe lasciare il Napoli solo se arriverà qualcuno alla pari o più forte

Longhi Bruno

Longhi sul mercato del Napoli: farà dei movimenti di mercato solo con attente valutazioni. Alla base c’è un Presidente che vuole rendere la squadra competitiva

Bruno Longhi a Radio Sportiva, ha risposto alle domande in diretta degli ascoltatori. Ecco le sue considerazioni:

Sul mercato del Milan: “I rossoneri hanno una scadenza al 2021 per il FFP e per quella data dovrà aver sistemato il bilancio. Teoricamente potrebbe fare qualsiasi operazione a patto di far tornare i conti”.
Sul mercato del Napoli: “Farà dei movimenti di mercato solo con attente valutazioni: Insigne potrebbe lasciare solo se arriverà qualcuno alla pari o più forte. Alla base c’è un Presidente che vuole rendere la squadra competitiva”.
Su Kean: “Penso che la Juve farà di tutto per tenerselo in casa visto che cerca sempre giocatori forti. Non vedo perché dovrebbe cederlo o lasciarselo sfuggire”.
Sul mercato della Roma: “Quest’anno ha investito sui giovani ma non è sempre una politica che paga. Nessuno, con i grandi obiettivi, rischia più di tanto con i giovanissimi. L’esempio è Kean, che non gioca nella Juve e Mancini lo ha usato in Nazionale”.
Sul Fair Play Finanziario: “Il FFP penalizza i club che hanno alle spalle proprietà importanti che devono autogestioni. Quelli che hanno un fatturato superiore riusciranno sempre di più a guadagnare mentre per le altre serve un percorso virtuoso più forte. Qualcosa andrebbe cambiato. Una volta c’era solo il mercato estivo con una esigua finestra invernale. Nella scorsa sessione, a parte il Milan le altre non si sono rinforzate. Il troppo mercato storpia”.
Su Juventus-Fiorentina femminile: “Lo Stadium pieno è stato un modo di partecipare sincero, senza la pressione di dover vincere e lontano dai cori beceri. Calcisticamente è stata un’iniezione di aria pura e può essere un buon viatico per farla diventare una consuetudine”.
Sugli Azzurri: “La lista dei convocabili in Nazionale è molto lunga, adesso abbiamo 25 giocatori che potrebbero giocarci. Pavoletti è forte, forse non è l’ideale ma mancano anche Balotelli e Belotti”
Su uno scambio Icardi-Dybala: “In uno scambio Icardi-Dybala si effettuerebbero plus-valenze per entrambi: la Joya darebbe estro al gioco dell’Inter, Icardi con CR7 farebbe come Benzema al Real”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.