fbpx

Montefusco, Ghini e Rivieccio a Radio Marte sul derby di domenica Roma – Napoli

Stadio Olimpico Roma

Montefusco: Il Napoli ha l’obbligo di andare a giocare a Roma e impegnarsi tantissimo. Non esistono partite da snobbare. Questo campionato è finito già a gennaio, non si può vincere qualcosa, ma bisogna onorare al meglio queste gare in modo da mettersi nelle migliori condizioni in vista della sfida contro l’Arsenal

Montefusco, Ghini e Rivieccio sono intervenuti a Radio Marte, nel corso della trasmissione Marte Sport Live, per parlare del derby di domenica che si giocherà all’Olimpico tra la Roma ed il Napoli.

Questi i loro interventi riportati da casanapoli.net:

Montefusco: “Il Napoli deve fare bene a Roma e mettersi nelle migliori condizioni in vista dell’Arsenal”

Vincenzo Montefusco: “Il Napoli ha l’obbligo di andare a giocare a Roma e impegnarsi tantissimo. Non esistono partite da snobbare. Questo campionato è finito già a gennaio, non si può vincere qualcosa, ma bisogna onorare al meglio queste gare in modo da mettersi nelle migliori condizioni in vista della sfida contro l’Arsenal. Mi auguro che Ancelotti possa intervenire su questo progetto con qualche calciatore che sia adatto al nuovo Napoli. E’ stato chiaro sul fatto di non poter prendere campioni affermati, ma elementi che possono crescere. Certo non bisognerebbe cedere, altrimenti poi è difficile vincere. Comunque dobbiamo aspettare quest’estate e capire chi davvero arriverà”.

Ghini: “La Roma è in un momento difficile: spero faccia bene con il Napoli. Ancelotti? Lo conosco dai tempi della Roma”

Massimo Ghini: “La Roma non è in un grande momento: finora ci ha stupito, ha fatto bene contro le grandi ma con le piccole ha deluso molto. Il mio è un auspicio in vista del match contro il Napoli. Ancelotti? Lo conoscevo quando giocava nella Roma. Carlo è sempre rimasto nel cuore di tutti, mi sembra che sia principalmente una persona esperta e onesta. E’ professionale e non arrogante. Ha preso una squadra che non ha fatto mercato ed è riuscito a costruire un corpo importante. Il Napoli è tra le più forti: bisogna alzarsi in piedi e togliersi il cappello. De Laurentiis? Mi lega una grande amicizia ad Aurelio. Quando parla di calcio, ha sempre una visione cinematografica e forse ha ragione lui. Lo considero un Re Mida: dove mette le mani fa sempre bene. Non sarò all’Olimpico domenica”.

Rivieccio: “Ancelotti non ha nulla da dimostrare e può rimanere a lungo. I big vanno confermati tutti”

Gino Rivieccio: “Sono spesso a Roma, ma il mio animo è sempre napoletano. Ancelotti? Non ha nulla da dimostrare, credo ci siano tutti i presupposti per continuare insieme come ha auspicato pure il presidente De Laurentiis. Poi naturalmente bisognerà capire cosa si diranno loro quando affronteranno l’argomento. I big? Non bisogna vendere i nostri top player, altrimenti dobbiamo ricostruire daccapo e non va bene. Insigne, Koulibaly e Allan devono restare. Domenica non sarò all’Olimpico, sarò a Lacedonia per uno spettacolo, la seguirò in tv”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.