fbpx

Icardi al Napoli si può: all’Inter andrebbe Insigne

Palmieri

Mauro Icardi, pupillo di De Laurentiis, è rientrato prepotentemente nella lista dei desideri del Napoli, per potenziare il reparto offensivo.

Mauro Icardi è rientrato prepotentemente nei desideri del presidente De Laurentiis. Come riportato dal Corriere dello Sport, ci sarebbe una strategia di mercato ben precisa per arrivare al forte attaccante argentino.

Secondo il quotidiano, infatti, il “puntero” di Rosario ha una valutazione di circa 70 milioni di euro.La stessa identica valutazione la dirigenza azzurra attribuisce ad Insigne.

La clamorosa ipotesi di mercato è che i due attaccanti siano oggetto di uno scambio: il talentuoso numero 24 di Frattamaggiore andrebbe a Milano, mentre il bomber argentino assistito dalla moglie e modella Wanda Nara approderebbe all’ombra del Vesuvio.

Negli ultimi incontri di mercato tra le due dirigenze, sarebbe venuta fuori, questa clamorosa ipotesi di mercato. Il retroscena del Corriere dello Sport, svela che dopo i tantissimi dinieghi ricevuti da Marotta dalla dirigenza partenopea, fin dai tempi in cui era bianconero, questa volta alcuni intermediari di mercato hanno trovato lo spiraglio giusto.

De Laurentiis ha già lavorato, in passato, al colpo Icardi. Era la rovente estate del 2016, quella del tradimento di Higuain. Il presidente per prendere un attaccante di pari valore, andò a trattare direttamente con Wanda Nara. L’Inter, in quel caso fece muro. Questa volta lo spiraglio c’è, i margini di intavolare una trattativa e di farla riuscire ci sono tutti.
Icardi è in fase di rottura con l’Inter, visto che il rapporto con la tifoseria è ridotto a brandelli e la società gli ha anche tolto la fascia di capitano. Insigne, dal canto suo, non ha vissuto una stagione pienamente soddisfacente a Napoli, viste le continue contestazioni, i continui nervosismi quando veniva sostituito e, in alcune partite, gli è stata anche tolta la fascia di capitano.

Gli ingredienti per un’operazione coi fiocchi ci sono tutti. Bisognerà soltanto aspettare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.