fbpx

Napoli in campo: tanto lavoro per lo staff medico

staff cdm

Napoli in campo: tanto lavoro per lo staff di Mister Ancelotti

Il Napoli scende in campo a Dimaro e sperimenta cose nuove. Molta attenzione da parte dello staff tecnico e medico, oggi impegnato tante volte su più fronti.

Dimaro e nuvole

Cielo coperto sopra Dimaro. Ieri la località che ospita la squadra è stata bagnata da una pioggia incessante in seconda serata, che ha rinfrescato l’aria. La temperatura si aggira intorno ai 18°-20°.

Tutti presenti, anche Giuntoli

Organico al completo. Esclusi i giocatori ancora in ferie o impegnati con le Nazionali, arrivano al centro sportivo tutti i convocati del ritiro.

Rientro in gruppo di Tonelli e Ghoulam. Continua a svolgere lavoro personalizzato Roberto inglese, che appare sempre più lontano da Napoli.

E’ presente anche Cristiano Giuntoli, arrivato puntuale ad inizio allenamento. Vengono smentiti tutti insieme i rumors di mercato che davano il DS assente ed in viaggio verso Parigi. Come riporta casanapoli.net, la SSC Napoli pubblica un tweet ufficiale per chiarire la geolocalizzazione del Direttore e mette a tacere tali voci. Non è invece chiaro se Giuntoli lascerà il ritiro nel pomeriggio. A quel punto i rumors  potrebbero diventare qualcosa di più concreto.

In campo il Napoli gioca solo con la palla

Al termine del riscaldamento i giocatori si fiondano in campo. Si parte subito con un torello a velocità elevata, contraddistinto esclusivamente da passaggi di prima. Casanapoli.net è presente e trasmette il video dell’allenamento in diretta.

Il centro del gioco si trasferisce in mezzo al campo. La squadra viene divisa in bianchi e verdi e si gioca in campo ridotto; alle estremità due porte piccole. Viene provata l’uscita dal pressing avversario a partenza dalla difesa, trama su cui Ancelotti sta insistendo molto durante gli allenamenti.  Il pubblico si diverte  e spinge gli azzurri.

Momento di apprensione per Lorenzo Tonelli, che resta a terra dopo uno scontro di gioco con Palmiero. Il difensore ha rimediato un colpo al piede destro che lo costringerà a lasciare il prato. Lo staff medico interviene prontamente e, dopo l’applicazione locale di ghiaccio spray, accompagna il calciatore negli spogliatoi. Tonelli esce dal campo camminando ed avvolto dall’applauso di incoraggiamento dei tifosi sugli spalti. Si spera possano essere esclusi brutti traumi per lui.

Attacco VS difesa: nuova situazione in campo

Lo staff di Ancelotti, guidato dal figlio Davide, ha preparato un nuovo esercizio. I calciatori provano situazioni di attacco prima in superiorità e poi in parità numerica. Si parte dal centrocampo con un centrale basso che dirige il gioco e smista la palla sugli esterni o cerca l’imbucata lunga. L’attacco ha cercato nella prima fase di arrivare alla conclusione su suggerimento degli esterni, successivamente si prova anche lo scarico all’indietro per un compagno che prova il tiro dalla distanza.

La peculiarità è che in difesa, quando in inferiorità numerica, i terzini lasciano più spazio agli attaccanti esterni avversari. Quando invece si passa alla parità numerica il loro pressing diventa maggiore ed aumenta il livello di difficoltà per l’attacco.

Partita

Partita in campo 11 contro 11 in metà campo. In porta i due giovani Contini e Isadiak, mentre Karnezis svolge lavoro differenziato nella seconda metà della sessione. Anche Milik lascia in anticipo il campo dopo un breve lavoro in solitaria nella palestra. Al suo posto Vinicius, all’inizio impegnato a lavorare a parte.

Il match risulta divertente agli occhi degli spettatori. Si nota l’impegno dei giocatori nel mettere in pratica i concetti chiesti dal mister durante questi giorni di ritiro. Il risultato incorona vincitori i Verdi, che prevalgono sui Bianchi grazie alle reti di Tutino (su assist dalla destra di Malcuit) e Ghoulam (goal di destro sotto la traversa).

Staff medico pronto ad intervenire

Oltre ad assistere Lorenzo Tonelli lo staff medico del Napoli è chiamato ad intervenire in altre due occasioni, sempre in seguito a scontri di gioco. A terra prima Mario Rui e sul finale Di Lorenzo. Nulla di grave per questi due, che si sono rialzati e hanno concluso la sessione di training.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.