fbpx

Pedullà:” Il Napoli offre 60 milioni per Icardi. La Juve è rallentata, deve prima cedere”

Palmieri

Alfredo Pedullà, esperto di mercato di Sport Italia, ha spiegato la situazione relativa a Mauro Icardi, ormai in uscita dall’Inter.

Alfredo Pedullà, esperto di mercato di SportItalia, ha spiegato la situazione relativa a Mauro Icardi, forte attaccante argentino in uscita dall’Inter.

Il puntero sudamericano, ormai in rotta di collisione con la società e fuori dai progetti tecnico-tattici del neo tecnico nerazzurro Antonio Conte, sta riflettendo sull’offerta degli azzurri.

Queste le sue parole:

“Il mercato inglese che chiude l’8 agosto è uno spartiacque importantissimo anche per l’affare Mauro Icardi, perché la Juventus ha necessità di vendere prima”.

Lo spiega l’esperto di mercato di Sportitalia Alfredo Pedullà che aggiunge: “Il Napoli vuole Icardi ma arriva ad un’offerta da 55 milioni più bonus per arrivare a 60. La Juventus, invece, può muoversi quando Higuain deciderà di muoversi o quando Dybala troverà un’offerta importante”.

Secondo l’esperto di mercato della Rai, Ciro Venerato, invece, Mauro Icardi preferirebbe la Juventus agli azzurri.

Infatti come riporta Venerato, i dirigenti del Napoli avrebbero avuto una telefonata con l’entourage di Icardi. L’oggetto della telefonata era lo stipendio dell’attaccante e si è parlato di un ingaggio di circa 6,5 milioni di euro.

Un ingaggio che, però, verrebbe ritenuto troppo basso. La trattativa con il Napoli non è certamente chiusa ma la Juventus fa da variabile, anche perché la moglie e agente Wanda Nara avrebbe già una sorta di accordo verbale con i bianconeri.

La priorità, dunque, sarebbe la Juventus, con il Napoli in seconda battuta.

SPONSOR

Un altro motivo del rallentamento è rappresentato dallo sponsor. Infatti, come riporta Raffaele Auriemma, che, durante la trasmissione “Si Gonfia la Rete” ha svelato il motivo del rallentamento della trattativa con Wanda Nara.

Tra Wanda Nara e Giuntoli è sorto un piccolo problema. Si tratta di uno sponsor che ha personalmente Icardi con la Nike della durata di 10 anni. Di questi ne sono stati smaltiti soltanto quattro ed il calciatore non vorrebbe perdere i restanti sei. Questo è il motivo del rallentamento della trattativa ma il Napoli continua a seguire il giocatore. La strategia di De Laurentiis è quella di temporeggiare nell’attesa che il prezzo cali. Attende che le società che hanno la necessità di vendere arrivino con l’acqua alla gola e accettino l’offerta. L’8 agosto chiude il mercato in Premier League, di conseguenza il prezzo del calciatore diminuisce. In questo modo si chiude una possibilità sia per Icardi sia per Florentino Perez con James Rodriguez. Ecco perché bisogna aspettare. Su Icardi però c’è la Juventus, su James c’è l’Atletico Madrid e c’è il rischio di perdere entrambi. De Laurentiis, si sa, gioca a poker con il calcio e con il mercato e ha fatto la propria giocata.”
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.