Piqué promuove il Napoli: “La Juve vince, ma gli azzurri giocano un calcio più piacevole”

Piqué elogia il Napoli: frecciata alla Juve.

Gerard Piqué, colonna portante del Barcellona, ha affermato che il gioco del Napoli è molto simile a quello della sua squadra

Mancano ormai poche ore all’attesissima prima sfida amichevole statunitense tra Barcellona e Napoli che si disputerà domani, 8 agosto, all’1:30 ora italiana a Miami. Di recente è intervenuto in conferenza stampa Gerard Piqué, il quale ha rilasciato delle dichiarazioni molto significative sulla squadra azzurra.

Il difensore del Barça conosce bene Carlo Ancelotti per averlo affrontato da avversario già ai tempi in cui il tecnico emiliano era alla guida del Real Madrid.

E così, rispondendo ad una domanda proprio sull’allenatore ex Bayern Monaco, il campione del mondo 2010 ha affermato che il tipo di gioco che Ancelotti ha dato al Napoli è molto simile a quello del Barcellona, basato in particolar modo sul possesso e sul controllo della palla.

A questo punto da Piqué è partita una vera e propria stilettata nei confronti della Juventus, infatti il fuoriclasse spagnolo ha affermato senza esitazioni che, anche se i bianconeri in queste ultime stagioni hanno sempre vinto lo scudetto: “Il Napoli ha giocato un calcio più piacevole”.

A proposito di difensori, di recente il quotidiano iberico Marca ha indicato in Piqué e nel compagno di squadra Umtiti una delle coppie difensive più solide del calcio del Vecchio Continente. La buona notizia è che tra i cosiddetti “muri d’Europa” sono stati inseriti anche Koulibaly-Manolas, che proprio in questa stagione 2019-2020 formeranno la coppia titolare della retroguardia partenopea.

Per quanto concerne la Serie A, oltre ai due difensori azzurri sono stati menzionati anche De Ligt-Chiellini per la Juventus e Godin-Skriniar per l’Inter come giocatori destinati a costituire delle retroguardie difficili da superare.

Infine non è mancato il Real Madrid con Varane-Ramos, mentre tutte le altre sono state giudicate ad un livello leggermente inferiore.

Si tratta certamente di dichiarazioni (quelle di Piqué) e di valutazioni (quelle di Marca) che nel caso del Napoli vanno a certificare la bontà del progetto azzurro e la costante crescita dell’organico, anche se è fuori di dubbio che oltre ai complimenti prima o poi sarebbe il caso di cominciare ad aggiungere anche qualche trofeo in bacheca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI