fbpx

Malfitano: ”Il Napoli potrà essere protagonista sia in Italia che in Europa”

Mimmo Malfitano gds

Malfitano

Malfitano: il Napoli, con Ancelotti, si è voluto dare una dimensione diversa, internazionale. Già da ieri sera si paragona Llorente ad Altafini

Mimmo Malfitano, de La Gazzetta dello Sport, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva per parlare della vittoria in Champions League del Napoli contro il Liverpool conseguita -con il punteggio di 2-0-  ieri al San Paolo.

Questo quanto detto dal giornalista:

SU COME IL NAPOLI HA VINTO IERI SERA CONTRO IL LIVERPOOL
 “Per larghi tratti la partita è stata equilibrata, con due squadre quadrate che si sono rispettate. Le opportunità da gol lasciate al Liverpool sono nate da incertezze dei singoli e non da errori di reparto. Napoli promosso a pieni voti. C’era preoccupazione per il tridente dei Reds. La nota positiva è la prestazione di Mario Rui, che ha tenuto bene Salah lasciandogli pochissimo spazio. Anche a centrocampo il Napoli ha saputo tenere testa a giocatori come Fabinho. Nell’insieme è venuta fuori una partita dai contenuti interessanti, abbiamo avuto la conferma che questo Napoli potrà essere protagonista sia in Italia che in Europa”.
SULLA CONSAPEVOLEZZA DEL NAPOLI
“La sconfitta contro la Juventus avrebbe potuto incrinare le cose se non ci fosse stato un ambiente compatto. Quest’anno Ancelotti ha preteso giocatori scelti insieme a Giuntoli, quindi si ritrova con il suo organico. Per certi aspetti la svolta c’è stata e la sconfitta di Torino non poteva chiudere ogni discorso ancora prima di iniziarlo”.
SU LLORENTE: “Va premiata l’insistenza di Giuntoli, che lo ha voluto fortemente spalleggiato da Ancelotti. Il Napoli, con lui, si è voluto dare una dimensione diversa, internazionale. Già da ieri sera si paragona Llorente ad Altafini”. Conclude Malfitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.