Radio Marte: tutti gli interventi degli ospiti durante i programmi sportivi

radio marte

Radio Marte: tutti gli interventi degli ospiti durante i programmi sportivi

Radio Marte: tutti gli interventi degli ospiti durante i programmi sportivi in onda sulle frequenze radiofoniche

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto il giornalista Leo Di Bello

“Il Napoli ha preso consapevolezza della forza del gruppo e la gara contro il Liverpool deve essere il punto di partenza. Il Napoli sta facendo il salto di qualità: si è rinforzato tanto, le alternative sono di grandissimo livello e Ancelotti è un maestro pazzesco. Il 2-0 di Llorente è la fotografia dell’idea di calcio di Ancelotti.

Il Napoli non deve portai obiettivi, ma continuare nel suo percorso di crescita. Sulle 38 giornate, in campionato la squadra azzurra può avere la possibilità di inserirsi ed arrivare fino in fondo”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Alessio Tacchinardi, ex calciatore

“Il Napoli ha fatto una grande partita contro il Liverpool. Ancelotti l’ho avuto come allenatore e badava molto alla fase difensiva, oggi però si è evoluto, è cresciuto e cambiato punta su tecnica e qualità e sulla fase offensiva. Oggi il Napoli è una squadra super offensiva che cercava solo il suo equilibrio, trovato contro il Liverpool. Koulibaly è cresciuto, Manolas ancora può crescere e quel potenziale offensivo azzurro poche altre squadre ce l’hanno in Europa. Il Napoli deve giocare senza pressione perché se gioca divertendosi arriverà non so dove, ma lontano.

La Juve resta la squadra da battere perché è ancora la più forte. L’Inter in Champions ha dimostrato che essendo una squadra fisica, ha avuto poco tempo per recuperare ed è arrivata in campo non dico svuotata, ma quasi. Il problema dell’Inter è che ha pochi giocatori imprevedibili, il Napoli invece è stato costruito bene proprio sull’imprevedibilità che hanno tantissimi giocatori lì davanti”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Antonello Perillo, giornalista

“Lo scudetto sarebbe il miracolo più bello, ma perché noi napoletani siamo legati alle tradizioni.

Il Napoli deve guardare con attenzione alle prossime partite perché se gioca con la concentrazione messa in campo contro il Liverpool non c’è formazione che possa tener botta.

Conte, come Ancelotti, è un allenatore straordinario nella gestione quindi la tensione nello spogliatoio è normale, ma nelle mani di Conte si sta tranquilli. L’Inter è una bella squadra perché ha un super allenatore, ma reputo il Napoli ancora superiore”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Gennaro Iezzo, ex portiere

“Il Napoli a Lecce deve avere la stessa mentalità della gara col Liverpool: le squadre diventano grandi quando giocano allo stesso modo a prescindere dall’avversario. Il Napoli se vuole vincere non deve abbassare mai la guardia ed affronare il Lecce proprio come ha fatto col Liverpool.

Con Conte l’Inter ha acquisito la giusta mentalità, è un allenatore che guarda al sodo. Il Napoli invece oltre ad avere un grande allenatore, ha anche un gioco divertente e prolifico”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Antonio Giordano, giornalista

Nel calcio non si può parlare di miracolo: se il Napoli vincesse lo scudetto o arrivasse in finale di Champions sarebbe un’impresa, ma frutto del lavoro di anni addietro. La vittoria sul Liverpool non è casuale, è uno step continuo e rispetto a 6 anni fa ci sono Callejon, Mertens e Insigne sono pilastri di un progetto che negli anni è andato rigenerandosi. Tante società italiane guardano con invidia il progetto Napoli che per l’undicesima volta consecutiva va in Europa”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Nando Orsi, allenatore ed ex portiere

Conosco l’entusiasmo che serpeggia a Napoli dopo una vittoria importante come quella sul Liverpool. Domenica però, mi aspetto già una conferma contro il Lecce perché la differenza in campionato, la Juventus la fa contro le piccole. La vittoria sul Liverpool non deve lasciare presunzione al Napoli, ma l’umiltà e la consapevolezza di andare a Lecce e vincere perché è così che fanno le grandi squadre.

Meret è un gran bel portiere, sembra già è vecchio per come si muove e per la sua freddezza. Però, non lo esaltiamo più di tanto perché serve soprattutto la testa. Meret deve crescere e migliorare. La difesa del Napoli è fatta di forza ma non di pensatori ecco che il portiere deve fare lo scatto e mettersi a dirigere la difesa, lo spero”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Mimmo Malfitano, giornalista

Vincere la Champions sarebbe un miracolo per il Napoli, lo scudetto invece potrebbe essere un’impresa così come arrivare oltre gli ottavi di finale di Champions. Bisogna riconoscere al Napoli una politica che negli anni è andata sempre crescendo e oggi è tranquillamente una realtà nazionale ed europea. Dobbiamo entrare in un’ottica che non sia quella del contentino e quindi di arrivare secondi ed andare in Champions, ma di poter ambire ai titoli.

Una squadra come il Napoli che ha l’ambizione di lottare per lo scudetto non deve sprecare punti e la trasferta di Lecce per quanto possa riservare delle insidie, è alla portata e il Napoli questi 3 punti non può lasciarli per strada”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Pedro Pablo Pasculli, ex giocatore del Lecce attuale allenatore

“A Milano il Lecce non ha disputato una brutta partita nonostante il risultato lo abbia condannato. Domenica il Lecce si troverà di fronte una delle squadre più forti in Italia e mi farebbe piacere se il Napoli vincesse il campionato. A Lecce non troverà un ambiente tranquillo, lo stadio sarà pieno perché la squadra di casa cerca punti per la salvezza.

Il Napoli negli anni precedenti ha perso troppi punti contro squadre di metà classifica, ma ora è diventata una grande e non può più sottovalutare gli avversari. Non deve commettere l’errore di pensare di aver già battuto il Lecce perché non sarà una partita facile”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Antonio Di Gennaro

Il Napoli deve puntare allo scudetto e questo può essere l’anno giusto. La Juve ha cambiato molto e deve adattarsi al metodo Sarri che gioca un calcio diverso per la squadra bianconera. Sprazzi di Sarrismo l’ho visto, la Juve è più compatta, ma non giocherà mai come fece giocare il Napoli. Koulibaly contro il Liverpool è tornato sui suoi livelli, Manolas sta crescendo, Mario Rui fa sempre il suo e vedo molto bene Di Lorenzo”.

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto il giornalista Stefano Di Bella

“Il Lecce aveva già detto che contro Napoli, Juve, Milan e Inter avrebbe alzato molto i prezzi anche per favorire i tifosi a sottoscrivere l’abbonamento. 50 euro per il settore ospiti è un prezzo alto, ma si tratta di scelte societarie e non mi aspetto poca gente, anzi. Ci sarà il tutto esaurito o quasi. Ieri il Lecce è tornato ad allenarsi, Imbula ha recuperato e credo che contro il Napoli, Liverani schiererà la stessa formazione di Torino”.

1 thought on “Radio Marte: tutti gli interventi degli ospiti durante i programmi sportivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI