Cori razziali durante Roma – Napoli, ecco la sentenza del Giudice Sportivo

Cori razziali durante la gara tra la Roma ed il Napoli, ecco la sentenza del Giudice Sportivo

Cori razziali durante la gara tra la Roma ed il Napoli, ecco la sentenza del Giudice Sportivo. Ammenda di 30mila euro per la società giallorossa con diffida per i cori di discriminazione territoriale intonati durante l’ultimo match dell’Olimpico contro gli azzurri

Questo il dispositivo del Giudice Sportivo (clicca qui)

“Ammenda di € 30.000,00 con diffida: alla Soc. ROMA per avere suoi sostenitori intonato più volte cori insultanti di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria che portavano il Direttore di gara, al 23° del secondo tempo, ad interrompere la gara per circa un minuto; sanzione attenuata per il fattivo ed efficace comportamento del capitano della Soc. Roma, non registrandosi ulteriori cori durante la gara dopo l’annuncio e l’intervento del suddetto calciatore”

Accertamenti alla Procura Federale

“dispone altresì, a cura della Procura federale, la trasmissione di maggiori elementi di dettaglio circa l’effettivo settore di provenienza dei suddetti cori, ai fini dell’eventuale adozione di ulteriori provvedimenti da parte di questo Giudice in ordine all’accaduto”

Cori razzisti contro Mario Balotelli

In merito ai cori razzisti nei confronti del calciatore Mario Balotelli in occasione del match tra Hellas Verona e Brescia, la giustizia sportiva ha deciso di chiudere il settore denominato ‘poltrone est’ a causa di cori di discriminazione razziale da parte di alcuni tifosi della Società Hellas Verona

Il dispositivo della sentenza

“per una giornata effettiva di gara, con decorrenza immediata, a causa di cori di discriminazione razziale chiaramente percepiti, oltre che dal calciatore, anche dal rappresentante della Procura federale posizionato in prossimità”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI