Napoli, ladri a casa di Allan dopo la rivolta

Futuro Allan

Napoli, ladri a casa di Allan dopo la rivolta.

Napoli choc, ladri a casa di Allan: il furto nella sua villa di Pozzuoli. Il centrocampista  ha denunciato ai carabinieri di Pozzuoli l’ingresso di ladri nella sua abitazione. Il giocatore non si è accorto di nulla perché insieme con la famiglia era in un altro piano della villa. Al momento non si conoscono i danni subiti dal mediano brasiliano che in questi giorni è al centro delle polemiche per i fatti accaduti nel dopo gara col Salisburgo. Il centrocampista brasiliano avrebbe trovato verso mezzanotte la porta della cassaforte danneggiata.

La zona è molto isolata, Allan e la famiglia vivono nella vecchia casa in cui fino al 2013 ha abitato Mazzarri. La sezione radiomobile di Pozzuoli indaga anche per capire se l’episodio può essere collegato al fatto che nei giorni scorsi i calciatori del Napoli sono stati protagonisti del clamoroso ammutinamento anti-ritiro. Ma al momento le indagini vanno nella direzione del tentativo di furto.

Allan è stato uno dei capi della rivolta che ha convinto l’intera squadra a marinare il ritiro, martedì sera, deciso da Aurelio De Laurentiis. Lo stesso centrocampista si è reso protagonista di un violento alterco con Edo De Laurentiis, il vice presidente, nonché figlio del presidente. Martedì, nello spogliatoio, dopo la partita, tra i due sono volate parole grosse tanto che si è reso necessario l’intervento di Giuntoli per evitare conseguenze peggiori.

Vuoi collaborare con CANAPOLI.NET ? CLICCA QUI