fbpx

Napoli-Fiorentina: per Demme e Lobotka a sorpresa per ora panchina

demme lobotka panchina

Demme e Lobotka: niente esordio dal primo minuto

Che Gattuso non sia un innovatore e uno sperimentatore è cosa assai risaputa. E che il campionato italiano sia un banco di prova non semplice per i giocatori che arrivano da altre leghe è ben noto. Quindi piuttosto che rischiare un esordio pericoloso e complicato, da buon padre, Rino preferisce proteggere i nuovi ragazzi.

Tradotto per vedere in campo Diego Demme e Stanislav Lobotka, le due new entry in casa Napoli, bisognerà attendere ancora un po’. Magari non un’altra partita, ma almeno 45′ minuti. Per tutti i tifosi che magari non hanno l’abbonamento e si vogliono fiondare al San Paolo, per ora sarà delusione. Ma in fin dei conti a ben pensarci è una scelta più che corretta.

Gattuso sa bene che la partita di stasera è delicata. Anzi delicatissima. Il Napoli, che all’andata si ritrovò con un rocambolesco 3-4, affronta una squadra che è in lotta per la salvezza. Iachini, l’avversario di giornata, verrà a difendersi a denti stretti, sfruttando poi il contropiede. Per il Napoli non sarà una situazione semplice. E come spesso è capitato da ottobre a fine anno, basta il minimo errore e l’avversario si ritrova in vantaggio. E poi le cose si complicano. E non poco.

Fabian Ruiz e Zielinski titolari in Napoli-Fiorentina

Stasera questo non deve accadere. Rino lo sa e sa pure che mandare in campo allo sbaraglio in una zona nevralgica due giocatori che non conosco i meccanismi degli azzurri è un rischio. E dato che gli uomini non mancano, il buon Rino opta per la vecchia strada: Zielinski, Fabian Ruiz e Allan.

O per lo meno, così stanno le cose, secondo la versione odierna del Corriere dello Sport, che ne riporta la notizia.

Demme e Lobotka: come giocherà il Napoli?

Ma di fondo come cambia il Napoli, stasera o domani, con Demme e Lobotka?

Diego Demme è il classico mediano alla tedesca. Più legna che qualità. Uno di quelli che può far respirare Allan per metà stagione e che può consentire, di frizionare l’avversario e di coprire un ampia zona del campo. E in questo il Napoli torna ad aver un interdittore che mancava da tempo. Un giocatore che offre corsa e agonismo. Caratteristiche che piacciono a Gattuso. E’ ipotizzabile un cambio in corso con Allan o Fabian Ruiz.

Stanislav Lobotka è molto più propenso a offendere e a costruire il gioco nella metà campo superiore, giostrando nella trequarti. Qualcuno lo paragona nel modo di calciare a Jorginho e infatti da lui ci si aspetta un ruolo da metronomo. Possibilità di costruire dal basso e di avviare l’azione dalla propria metà campo. Anche se non va disdegnata la fase propositiva.

I due giocatori consentirebbero di mutare il 4-3-3 talvolta in un 4-4-2 o 4-2-3-1 a seconda delle esigenze. Uno dei due potrebbe rappresentare il Bakayoko del Napoli e consentirebbe a Gattuso di poter aprire maggiori spazi per gli esterni, senza perdere equilibrio.

Ma per vedere, se le cose andranno realmente così, bisognerà attendere o il secondo di stasera o la prossima sfida di Coppa Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *