fbpx

GdS – Con il Bologna torna Osimhen in attacco. Meret confermato in porta: tutte le scelte di Gattuso

Osimhen e le sue origini

GdS – Con il Bologna torna Osimhen in attacco. Meret confermato in porta: tutte le scelte di Gattuso

GdS – Con il Bologna torna Osimhen in attacco. Meret confermato in porta: tutte le scelte di Gattuso

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport anticipa alcune scelte di formazione che Gattuso attuerà contro il Bologna. La più rilevante e significativa per i tifosi del Napoli è sicuramente il ritorno tra i titolari di Victor Osimhen.

Il ritorno del nigeriano e la conferma in porta di Meret sono alcune della anticipazioni riportate dalla rosea.

Gattuso riproporrà il 4-2-3-1 con Koulibaly che rientra accanto a Rrahmani, Ghoulam a sinistra con Di Lorenzo a destra, Bakayoko che affianca Fabian e in attacco i soliti Politano e Insigne a scortare, però, il nigeriano che ritorna. Zielinski sulla linea dei trequartisti.

Il dottor Bucciero sul rientro di Osimhen

Ai microfoni di “Punto Nuovo Sport Show”, trasmissione in programma su Radio Punto Nuovo, ieri era intervenuto il dottor Alfredo Bucciero, primario del reparto di neurochirurgia di Pineta Grande. “Victor Osimhen è abile e arruolabile”. Queste le sue prime parole in merito all’infortunio dell’attaccante nigeriano.

Osimhen come sta? Bene è arruolabile. Contro il Bologna può scendere in campo? Lo devono decidere Gattuso e Canonico. Per quanto mi riguarda dal punto di vista clinico non ci sono problemi. Ieri ha fatto la risonanza magnetica che ha confermato quello che non c’era al primo esame della settimana scorsa. Per quanto riguarda l’encefalogramma c’era qualche piccola anomali, come normale nei traumi, ma è rientrato. Quindi è tutto nella norma. Gol di testa? Gliel’ ho augurato. Gli ho chiesto di dedicarmi un gol. È voglioso? Questo ragazzo è stato sempre bene. Noi l’abbiamo dovuto fermare perché per protocollo bisogna agire in un certo modo. Non c’era nulla da curare. Bisognava solo aspettare la normalizzazione dei parametri.

Si è allenato? Si è già allenato. Dalla fine della settimana scorsa. Poi dovete chiedere a Gattuso e Canonico se scenderà in campo. Victor cosa mi ha detto? Voglio dire che non ho avuto a che fare con un malato. Ha preso una botta e abbiamo dovuto fermarlo per protocollo. Sta benissimo. Com’è lui? È un ragazzo spiritoso, pieno di vita e l’ho trovato meglio. Lui era dispiaciuto quando l’abbiamo dovuto fermare. Adesso è carico e speriamo ci dia delle soddisfazioni. Non so se giocherà, ma dal punto di vista clinico sta bene. Sta a chi di dovere scegliere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *