fbpx

CdS: Senza Champions bisogna rivedere le strategie future, ecco il piano di ADL

il Mattino - Stipendi

ADL ha (inevitabilmente) un piano futuro senza Champions: cessioni e nomi per la panchina.

Corriere dello Sport: Senza Champions bisogna rivedere le strategie future, ecco il piano di ADL.

L’ ultimo obiettivo rimasto per questa stagione: la qualificazione alla prossima Champions League.

Gattuso, nonostante un addio sempre più certo a giugno, sta facendo sudare i suoi a Castel Volturno: troppo importante il piazzamento nei primi quattro posti che oltre al lustro europeo regalerebbero al club anche soldi freschi per un futuro ad alti livelli.

Senza Champions ridimensionamento obbligato.

Fermo restando che tutti auspicano il raggiungimento dell’ obiettivo, ma non può non esserci un piano futuro in caso di (malaugurato) “fallimento” sportivo.

Con i milioni della Champions si potrebbe continuare il processo di crescita, con i sogni Allegri e Fonseca per la panchina (senza dimenticare Sarri, ndr) senza, invece,  un ridimensionamento è obbligatorio, come scrive anche l’ edizione de “il Corriere dello Sport”.

Dalla panchina alle cessioni: l’idea di ADL.

Con l’ Europa League da disputare primo cambio di programma ci sarebbe sulle scelte del prossimo allenatore.

Ad Aurelio De Laurentiis stuzzicano i profili di Roberto De Zerbi e Ivan Juric. Giovani ma già affermati dopo le ultime due stagioni in Serie A che li hanno visti far divertire il pubblico con Sassuolo e Verona.

Il patron partenopeo sogna un “Sarri bis” con l’ approdo in azzurro di uno di questi tecnici.

Rivoluzione che non si fermerebbe solo alla panchina, anche la scelta di alcune cessioni avrebbe il suo peso.

Abbattere sensibilmente il monte ingaggi dovrà essere pietra miliare della “rivoluzione”. Per questo Koulibaly (ma anche Fabian), sempre cercato da Liverpool e Bayern Monaco, sarebbe il primo nome sulla lista di sbarco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *