fbpx

CorSera: Flop europeo, l’ analisi di Sconcerti

Mario Sconcerti

Editoriale su il Corriere della Sera, Mario Sconcerti analizza il flop europeo delle italiane: “Ormai siamo scomparsi dall’ Europa. C’è bisogno di un certo business nel calcio”.

Corriere della Sera: Flop europeo, l’ analisi di Sconcerti.

Ieri, a Nyon, sono andati in scena i sorteggi dei quarti di Champions League ed Europa League. Una sola squadra italiana nell’ urna UEFA, la Roma di Fonseca (che affronterà ai quarti di Europa League l’ Ajax, ndr), le altre hanno abbandonato anzi tempo le coppe.

Un vero e proprio flop che riaccende l’ allarme per il calcio italiano, sempre molto dietro rispetto alle altre squadre europee.

“Bisogna ritornare ad un certo business e puntare sui settori giovanili”.

Flop europeo che viene analizzato anche dal giornalista fiorentino Mario Sconcerti nel suo solito editoriale sulle pagine de “il Corriere della Sera”:

Scomparsi dal calcio europeo. I pochi soldi non spiegano il problema.

I soldi sono l’inizio della soluzione, ma da soli non sono sufficienti. In Europa i grandi ricchi sono una quindicina, solo uno-due vincono. Gli altri perdono di conseguenza. Ma senza soldi non si comincia nemmeno. Prima dello sceicco il Paris Saint Germain aveva vinto un solo scudetto. Il City due in cento anni. Il Milan di Berlusconi ha vinto dovunque per venti anni, senza i soldi di Berlusconi deve ancora tornare in Champions.

C’è bisogno del ritorno di Milano al centro del business del calcio. Anche la Juve ha perso da questo impoverimento. E poi bisogna chiedere il conto a Coverciano e bisogna rivedere i settori giovanili: sicuri che i corsi, le materie studiate, i docenti, siano adeguati al tempo che stiamo vivendo e siano adeguati per il futuro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 12 =