fbpx

CdS – Spalletti è realista e attende rinforzi: “Sarà difficile rientrare nelle prime quattro”

Luciano Spalletti aziendalista

I top club (per ora) sono lontani e il Napoli ha bisogno di rinforzi, il tecnico è realista: lotta Champions difficile.

Corriere dello Sport  – Spalletti è realista e attende rinforzi: “Sarà difficile rientrare nelle prime quattro”.

La stagione sta per iniziare con la trasferta del Bentegodi contro il Verona di Cioffi che si avvicina. Infatti lunedì 15 agosto il rivoluzionato Napoli di Spalletti affronterà l’ Hellas alle ore 18.30 per la prima giornata di questo campionato 2022/2023.

Tra le montagne abruzzesi si sta completando la preparazione con oggi l’amichevole contro il Girona (ore 18.30, ndr) ma il tecnico dopo un bel po’ di addio e qualche faccia nuova attende ancora rinforzi per completare la rosa che dovrà confermarsi tra le prime quattro oltre ad affrontare, da settembre, i gironi Champions.

Spalletti mette fretta ad ADL.

Il tecnico di Certaldo sta mettendo fretta al patron De Laurentiis affinchè acceleri per gli arrivi di Kepa e Raspadori (trattative avviate ma ancora non ufficialmente chiuse, ndr). Spalletti è molt0 realista e sa che la stagione che sta per iniziare sarà molto più difficile della scorsa dove il Napoli, che ha lottato per gran parte del torneo per lo Scudetto, ha raggiunto comunque l’obiettivo Champions in grande anticipo e senza particolari patemi.

Tutto il realismo del mister azzurro in queste parole riprese da “il Corriere dello Sport”:

“La società ha deciso di abbassare il monte ingaggi: ci sono delle giovani promesse importanti che possono rientrare in questo ambito, ma è chiaro che togli una fetta di mercato che se gli altri utilizzano portano a casa il pronto subito senza doverci lavorare molto […].  Noi giochiamo per il massimo cercando di migliorare il risultato dello scorso anno: detto questo non si promette niente. Ci si impegna dalla mattina alla sera […].

Rientrare tra le prime quattro sarà difficilissimo. Questa è una società che sotto certi punti di vista fa le cose in maniera corretta, ma il tetto ingaggi… […]”