fbpx

Il mercato del Napoli, Giuffredi: “De Laurentiis ha zittito tutti”

Il mercato del Napoli

Il mercato del Napoli, Giuffredi: “De Laurentiis ha zittito tutti”

L’agente continua il suo discorso riconoscendo al presidente del Napoli: “Ha fatto un mercato geniale abbassando età e ingaggi”

I famosi paletti di cui abbiamo sempre discusso riguardo alla campagna acquisti del Napoli 2022-23, sono stati pienamente rispettati da Giuntoli che, così facendo,

ha accontentato pienamente il suo datore di lavoro: riduzione degli ingaggi e svecchiamento della squadra.

A dire il vero il braccio destro di De Laurentiis ha fatto anche di più, assicurando al Napoli una perla di grande valore come Kvaratskhelia e mettendogli intorno un

po’ di uomini di grande prospettiva come Kim, Olivera, Ostigard, Raspadori e Simeone.

Ha poi preso un portiere di grande esperienza come Sirigu e lo ha piazzato alle spalle di Meret per fare in modo che il giovane friulano possa avere tutte le opportunità di crescita e di miglioramento.

Per quanto fatto dalla società del Napoli, Mario Giuffredi, l’agente tra gli altri di Mario Rui, Matteo Politano e Giovanni Di Lorenzo, intervistato da Il Mattino ha elogiato il mercato del Napoli: “L’operazione più importante? Giuntoli e De Laurentiis pescando in Georgia Kvaratskhelia hanno fatto una operazione straordinaria per il presente e per il futuro. Ma tutto il mercato del Napoli è stato geniale, hanno dipinto una specie di quadro di Picasso: hanno ringiovanito, abbassato il monte ingaggi, messo dentro volti nuovi di calciatori che tra qualche anno avranno valori di mercato enormi. E hanno un equilibrio di spogliatoio perfetto. Con un allenatore, Spalletti, che è tra gli uomini più intelligenti del calcio”.

“Discorso a parte per Ronaldo, prenderlo avrebbe significato rovinare la programmazione fatta questa estate da De Laurentiis. Un mercato che in ogni acquisto e cessione ha avuto una idea, una linea. Ed è funzionale sotto il profilo tecnico ed economico. Questo Napoli è un club che non deve invidiare nulla a nessuno. E il presidente ha dato uno schiaffo morale a chi lo ha contestava pensando che non avesse più voglia di fare un grande Napoli. Al 31 agosto ha zittito tutti”.