fbpx

Napoli Sassuolo 4-0, le pagelle. Osimhen una pantera, Kvara…insensibile

Napoli Sassuolo 4-0, le pagelle. Osimhen una pantera, Kvara…insensibile

Napoli e Sassuolo si sono sfidate allo stadio Diego Armando Maradona.

Il match, valevole per la dodicesima giornata di Serie A, si è concluso sul punteggio di 4-0.

Dopo l’exploit in Champions League, Spalletti delizia ancora i suoi spettatori.

Napoli Sassuolo, le pagelle:

Meret 6,5 – Dopo la piccola incertezza nell’uscita fuori area dei primissimi minuti, fa salire il livello della prestazione con diversi, preziosi interventi.

Di Lorenzo 7,5 – Suo l’affondo che porta al gol di Osimhen. Sua l’imbucata per Kvara sul secondo gol del nigeriano. Due gesti tecnici che si collocano nel profondo solco tracciato nel terreno del Maradona dal 22 nel corso della partita.

(Zanoli s.v.)

Juan Jesus 6 – Pochi grattacapi dalle sue parti nel soleggiato pomeriggio di Fuorigrotta. Di mestiere limita i danni quando Frattesi gli sfugge.

Kim Min-jae 7 – E’ l’insospettabile serial killer dei thriller: volto simpatico, cattivo come pochi. Al 51’ lo stadio invoca il suo nome dopo una impressionante discesa che ha ricordato quelle del suo predecessore.

Mario Rui 7,5 – Coglie la traversa con una parabola velenosa (decisivo l’intervento di Consigli) dopo una giocata a rientrare di tacco. Pregevole l’assist per il 3-0 di Kvaratskhelia. Ormai quello che viene fuori dai piedi del portoghese non ci sorprende più.

Zielinski 6 – E’ il meno brillante, sia in costruzione che in fase di finalizzazione. Per sua fortuna, il resto della squadra gira a mille.

(Elmas 6 – Foga e corsa. In attesa che tiri fuori la sua qualità)

Lobotka 6,5 – Amministra agevolmente un centrocampo che non subisce grosse molestie dall’undici neroverde.

(Demme s.v.)

Anguissa 6,5 – Al rientro in campo dopo il breve stop, intelligenza tattica e qualche fiammata al servizio della squadra. Spalletti gli risparmia una abbondante mezz’ora.

(Ndombele 6 – Dopo pochi minuti sfiora il gol)

Lozano 6,5 – Tanto movimento. Può concedersi una partita senza acuti: i compagni di reparto oggi valgono per tre.

Osimhen 8,5 – Il gol arriva al 4’. Arpiona con il piede, a un metro e mezzo di altezza, la palla spizzata da Kvaratskhelia e conclude alle spalle di Consigli. Ogni scatto è un pericolo. Il secondo è un tap-in su gioiello, manco a dirlo, del georgiano. Il terzo va a prenderselo da pantera.

Kvaratskhelia 8,5 – Si era tolto quasi tutti gli sfizi, dunque ne inventa di nuovi. Il piatto del giorno è doppio assist, di cui uno di testa, con rete (spettacolare l’aggancio). Espressione glaciale, non si preoccupa dei sentimenti degli avversari che ne osservano le giocate con frustrazione: insensibile.

(Raspadori 6 – Un buon calcio di punizione che fa gridare al gol una parte dello stadio)

All. Spalletti 8 – In attesa del calo preannunciato (o auspicato) dal resto del paese, il Napoli continua a devastare avversari.