fbpx

Il Napoli in ritiro: A Castel di Sangro due amichevoli

Il Napoli in ritiro

Il Napoli in ritiro: A Castel di Sangro due amichevoli

Sono state svelate le due squadre che incontreranno il Napoli durante il ritiro a Castel di Sangro: Hatayspor e Girona.

I ragazzi di Rudi Garcia, in questo momento in ritiro a Dimaro per la prima parte della preparazione, saranno poi di scena a Castel di Sangro laddove ci sarà la seconda parte della programmata attività preparatoria voluta dal tecnico e dal suo staff.

Si scenderà quindi a livelli minori di altezza per permettere alla squadra di beneficiare della diversa intensità respiratoria e porre in atto le opportune strategie per garantire a tutta la rosa un livello di preparazione fisico-atletica-tecnico-tattica ottimale.

A Castel di Sangro per cominciare a giocare davvero

Da qui cominceranno poi le gare più impegnative e si dovrebbe già capire la forza della squadra e le sue particolarità.

“In questi giorni il Napoli è impegnato nel ritiro di Dimaro, ma dal 28 luglio al 12 agosto ci sarà la seconda parte di preparazione a Castel di Sangro, come di consueto. In Abruzzo ci saranno diverse amichevoli e due di queste sono già note (fonte Pianeta Napoli).

“Il 29 luglio gli uomini di Garcia sfideranno i turchi dell’Hatayspor (lo scorso anno non terminò il campionato a causa del terremoto ad Antiochia), poi il 3 agosto altro test contro il Girona, già ospite del Napoli allo stadio Patini lo scorso anno”.

Nel frattempo si rincorrono notizie di calciomercato

Nel frattempo continuano a rincorrersi notizie di calciomercato che riguardano i calciatori del Napoli e, dopo l’addio di Kim, anche Zielinski è nel mirino di alcune squadre, prima fra tutte, la Lazio che potrebbe portare a Roma il centrocampista napoletano, visti i buoni rapporti tra Lotito e De Laurentiis.

Se il polacco dovesse partire ci sono due nomi caldi che potrebbero sostituirlo: Lazar Samardzic dell’Udinese e Giovani Lo Celso del Tottenham.

La speranza dei tifosi napoletani è che Piotr resti in squadra visto l’ottimo campionato fatto e la vittoria dello scudetto, così come si spera che anche gli altri continuino ad alimentare, restando a Napoli, il sogno azzurro.