fbpx

Napoli Lazio: Mazzarri ha questa idea

Lazio Napoli

Lazio Napoli: Mazzarri ha questa idea

La partita delle ore 18,00 di oggi, 28 gennaio 2024, rappresenta per gli azzurri partenopei lo spartiacque tra il mantenere il passo per la testa della classifica oppure mettere un piede nelle sabbie mobili della bassa classifica.

E’ arrivato il momento di sotterrare quanto fatto finora (poco!) e rielaborare una strategia tale da riportare in auge lo squadrone napoletano rinforzato, in questi ultimi giorni, di calciatori che possono dare una mano alla causa ed inserirsi agevolmente in questo gruppo di, pur sempre, Campioni d’Italia.

Ngonge, Traorè, Mazzocchi e molto probabile l’arrivo di Perez dall’Udinese, rappresentano la risposta della società di De Laurentiis alle richieste di tanti per migliorare il gioco della squadra e, di conseguenza, i risultati.

Riuscirà Mazzarri ad amalgamare i singoli e ricreare un gruppo vincente?

Secondo Repubblica il Napoli di Walter Mazzarri è senza identità

Da quanto pubblicato sulle colonne di Repubblica si evince che Walter Mazzarri sia completamente fuori binario e che le sue idee non abbiano alcun fondamento di chiarezza, ma per comprendere al meglio ecco quanto scritto su quella testata:

“Dal 4-3-3 al 5-4-1 ed oggi 3-5-2: Mazzarri a Roma senza identità”.

“Mazzarri ha avuto di fatto carta bianca da De Laurentiis solamente alla vigilia della trasferta in Arabia Saudita e si è aggrappato nel momento del bisogno al suo calcio: ripudiando il totem del 4-3-3 per passare al 5-4-1 e adesso al 3-5-2, con cui il Napoli sfiderà oggi la Lazio all’Olimpico.

Era questo il modulo con cui il tecnico toscano si esaltò nella sua precedente avventura sulla panchina azzurra, prima di cedere il testimone a Benitez (con cui a sprazzi si vide il tridente) e poi a Sarri.

Ma il passato è alle spalle e nella trasferta romana i campioni d’Italia devono badare al sodo. Altro che amarcord e spettacolo: si annunciano 90’ di lotta”.

Sarri tenterà con il suo 4-3-3 di mettere in difficoltà il suo ex Napoli, vedremo cosa saprà opporre Mazzarri che dovrebbe scendere in campo con il 3-5-2, oppure con il 3-4-2-1 puntando molto sulla linea difensiva e sulla capacità della squadra di rispondere in contropiede alle offensive laziali.

Riusciranno entrambi gli allenatori a non farsi male sottoscrivendo un pareggio?