fbpx

Napoli e De Nicola: “Ecco perché lascio”

De Nicola

Dopo 14 anni come medico sociale del Napoli, il dottor Alfonso De Nicola spiega le sue ragioni durante un’intervista al quotidiano Il Mattino.

“Io via per la gestione del caso Ospina? Non scherziamo, non c’entra nulla. Vado via perché a un certo punto il Napoli ha deciso che era meglio che le nostre strade si separassero. Tante volte l’ho pensato anche io che sarebbe stato giusto cambiare aria, ma poi il legame con la città e il calore dei tifosi mi hanno sempre fatto tornare sui miei passi. Stavolta, invece, non è così. Ospina? Rifarei dieci volte la stessa cosa. Fu giusto lasciare in campo il portiere colombiano che aveva subito solo una piccola ferita al capo. Sarebbe stato semplice lavarmene le mani e dire alla panchina di sostituirlo. Invece ho valutato la cosa con coraggio. E sono sicuro di non aver sbagliato nella mia decisione, perché non era altro che un taglietto. Io non ho mai avuto problemi ad assumermi responsabilità, spero che sia sempre così. Poi le critiche che ho ricevuto sono arrivate da gente che non vedeva l’ora di darmi addosso, forse perché divenuto figura ingombrante”.

E aggiunge: “Da un anno avevo notato un po’ di distacco, anche da parte di alcuni dei miei collaboratori. Ma sono contento per i vecchi dello staff: li ho sempre messi davanti a tutto, anche prima di me. De Laurentiis mi considera uno di famiglia e ammetto che per me è come un padre. È convinto che sia meglio per me uscire adesso dal Napoli. E non mi ha offerto alcun altro ruolo nel Napoli”.

Solo voci, quindi, quelle che annunciavano un suo ruolo come consulente esterno alla società anche alla luce della sua decisione di aprire una clinica sperimentale.
Il giornalista di repubblica Marco Azzi, annuncia su  Twitter:
“Lo staff medico del Napoli continuerà a essere formato da due eccellenti professionisti come Raffaele Canonico e Enrico D’Andrea (unico fisiatra), già operativi e in primissima linea nelle ultime stagioni al fianco di De Nicola. Promosso dalla Primavera il dottor Gennaro De Luca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.