fbpx

De Laurentiis: “La bellezza salva il mondo e il Napoli è bello”

Allenatore del Napoli

Dal ritiro azzurro, il Presidente De Laurentiis ha rilasciato un’intervista a TV Luna

E’ ispirato Aurelio De Laurentiis quando con malcelato affetto parla della sua squadra: “La bellezza salva il mondo. Il mondo è distratto, non ha paura, siamo noi a dovergli dare consapevolezza. Il Napoli è bello, nel momento in cui esprime e rappresenta un’intera regione, i tifosi napoletani nel mondo sono 80 milioni, Napoli è riuscita a convincere anche chi non è napoletano a tifare per questa squadra. James? Non c’è dubbio che è un bravissimo calciatore, però se tu vai a studiare tutto quello che lui ha fatto, è qualcuno che non ha mai realizzato… noi nel nostro passato, quando portai Cavani al Napoli, tutti dicevano che fosse una seconda punta, l’abbiamo messo a fare la prima punta ed è partito come una saetta, facendo più di 30 gol. Quando abbiamo preso Higuain, giocava e non giocava nel Real, da noi giocava sempre e ha superato anche lui i 30 gol”.

Ma nel nostro futuro abbiamo Milik a cui affiancare un nuovo innesto

Quando abbiamo preso il nostro nuovo attaccante prima punta, si è infortunato una prima e una seconda volta e allora uno che faceva la seconda punta come Mertens, poi svicolando e svicolando ha fatto il record dei gol anche lui. Adesso io mi aspetto che il nostro vero attaccante (Milik, ndr) che non ha avuto ancora possibilità di trovare la forma perfetta, quando hai infortuni prima ad un ginocchio e poi a un altro, questo signore ora cosa vorrà fare? Ha fatto 20 gol senza rigori. Quanti pali abbiamo preso nella scorsa stagione? Il Napoli è tra le squadre che ha tirato più nello specchio della porta in Europa. Il mio dubbio è perché al Bayern Monaco che fattura tre volte quello che fattura il Napoli (James, ndr) lo si deve dare in prestito e a noi si chiedono 40 milioni? Io ho bisogno di un calciatore che dialoghi con Milik, così con 30 dell’uno e 30 dell’altro, si arriva a 60 e se ci metti pure Insigne, Mertens, Callejon, diventa una bella partita. Se venisse in prestito nessuno direbbe di no, altrimenti devo scegliere tra lui e un altro più giovane. Se può essere Pèpè? Può esser lui o qualcun altro, Pèpè e Lozano sono un po’ diversi, Pèpè segna di più di Lozano”

A proposito della campagna abbonamenti De Laurentiis parla con chiarezza

“Prezzi più bassi per gli abbonamenti? Mi sono detto, ma perché solo gli juventini fanno 35mila abbonamenti? Ho detto cambiamo tutto, diamo la possibilità di poter prestare l’abbonamento per 5 volte, abbassiamo i prezzi, vediamo cosa riusciamo a fare. L’anno scorso siamo stati penalizzati, poi ci siamo messi in comitato e le Universiadi le abbiamo fatto. Ora dobbiamo pensare a come dotare il San Paolo nel suo ventre di tutti quei servizi che uno stadio deve avere”.

Riguardo i lavori necessari da fare alla struttura

“Metto un milione e mezzo e la pista le levo io e ve la rimetto da un ‘altra parte, datemi voi un terreno. Immobiliarmente il Comune di Napoli non sa quello che ha. Hanno una città e mezza. Ci dessero un posto e noi la ricostruiamo. Se posso tenere gli stessi prezzi prendendo James o un altro di quel livello? Non ho bisogno di riempire lo stadio, o il Napoli lo si ama veramente o non lo si ama, degli occasionali non ho bisogno, non ho bisogno di fare promo pubblicità ad oltranza per farli venire allo stadio, allo stadio si va con amore, noi riusciamo a guadagnare bene anche sullo stadio virtuale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.